Nasce difensore, diventa centrocampista e ora è un esterno di cui mister Comin non fa più a meno. Stiamo parlando di Chiara De Vincenzi, 17 anni, calciatrice della Fortitudo Mozzecane.

Come ti sei avvicinata al mondo del calcio?
“E’ una passione che mi è stata trasmessa da mio papà quando avevo solo 5 anni. E’ stato lui il mio primo allenatore, tutti i giorni mi faceva giocare a calcio. Poi ho iniziato a giocare nella squadra di calcio dove giocava mio fratello”.

 Sei un esterno d’attacco, quali sono le tue caratteristiche?
“Da piccola giocavo come terzino, poi ho iniziato a giocare a centrocampo. Quando, tre stagioni fa, sono passata al Mozzecane, sono passata sulla fascia in un 4-4-2 oppure nel 4-3-3. Sono un esterno con una buona tecnica, mi piace molto puntare l’avversario”.

Contro le Azalee è arrivato un altro gol in campionato, ci stai prendendo gusto?
“Di solito non segno molto, ma vorrei provare ad essere più costante anche in fase realizzativa. Segnare è sempre una grande emozione, i tifosi ci danno sempre la carica giusta”.

Che cosa vi aspettate della prossima gara contro il Trento Clarentia?
“Anche quella di domenica penso sarà un’altra gara importante per la nostra classifica. Dovremo fare bene per puntare alla vittoria”.

Che cosa ti aspetti dal tuo futuro in campo calcistico?
“In questo momento voglio pensare al presente, ma un domani mi piacerebbe approdare in Serie A. Nazionale? Certamente, anche quello è un sogno ma ora devo ancora crescere”.

(Foto di Graziano Zanetti Photography)

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!