Martina Capelli, centrocampista classe 1992, riparte dalla Svizzera e in particolare da Neunkirch. Per lei, già protagonista della nostra rubrica “L’Italia che sceglie l’estero” grazie alla sua esperienza all’Osa FC, una nuova avventura tutta da vivere.

Cosa ti porti dietro dal punto di vista personale dall’esperienza in America?
“L’esperienza americana è stata un esperienza incredibile sotto ogni punto di vista! Formativa e di confronto con una realtà è una cultura completamente diverse. Sono state settimane impegnative dal punto di vista calcistico perché si giocava una partita ogni 3 giorni. Impegnative ma decisamente entusiasmanti. Senz’altro mi porto dietro il calore e l’attenzione non scontata della mia host family. Queste esperienze fanno in modo che si creino rapporti inaspettati e non scontati”.

E’ un’esperienza che consiglieresti a una ragazza che vuole giocare a calcio?
“Sicuramente è un’esperienza che consiglierei ad una ragazza che vuole fare del calcio parte decisiva della sua vita. Ti confronti con una realtà in cui l’attività sportiva è alla base di tutto e dove il calcio è lo sport femminile per eccellenza”.

Che cosa ti aspetti dalla tua nuova avventura in Svizzera?
“Dalla nuova stagione con l’ FC Neunkirch mi aspetto un anno di crescita innanzitutto. La squadra è competitiva, la competitività ti permette di imparare e ti stimola a dare sempre il meglio di te. I nostri obbiettivi sono quelli di competere con lo Zurigo per la vittoria del campionato”.

Come stanno andando le prime settimane con la nuova squadra?
“Il campionato è iniziato da tre giornate. Per ora siamo a punteggio pieno e vogliamo continuare su questa strada. Ci alleniamo duro e ogni settima ci poniamo obbiettivi nuovi”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!