Talento siciliano, emigrato a Bari inseguendo il sogno del calcio femminile con la maglia della Pink. L’attaccante Noemi Manno, classe 1998 nonostante la giovane età ha già le idee ben chiare in testa.

Noemi, da che cosa nasce la tua passione per il calcio?
“La mia passione per il calcio nasce fin da piccolina, posso dire di essere nata con il pallone tra i piedi. Andavo a vedere le partite di mio fratello e ogni partita avevo sempre più voglia di giocare, fin quando un giorno mio padre mi chiese se volessi iniziare anch’io e non esitai un attimo. Dall’età di 6 anni ho intrapreso questa strada e non intendo lasciarla più”.

Che tipo di attaccante sei?
“Sono un attaccante generoso ma anche egoista quando serve, un attaccante in fase di crescita. Qui alla Pink sono sicura che crescerò al meglio, mi impegno sempre al massimo e cerco di fare sempre bene per me e per la squadra”.

noemi-la-mannoSei molto giovane ma hai già dovuto lasciare la Sicilia per seguire il tuo sogno, che cosa ti ha spinto a farlo?
“Ho lasciato la mia terra a 14 anni e non è stato facile lasciare famiglia, amici, scuola ma ciò che mi spingeva a farlo era molto più forte di questo. Ormai ci sono dentro e come dico io: “Finché mi batte il cuore, finché mi reggono le gambe”.

Nel tuo futuro ti vedi ancora nel mondo del calcio o hai altri progetti?
“Spero di poter continuare a fare ciò che amo, ma si sa che niente si da per scontato quindi farò le scelte più giuste per me”.

Domenica avrete una gara importante contro la Roma, che partita vi aspetta?
“Domenica ci aspetta uno scontro diretto, che affronteremo a testa alta, senza sottovalutare mai nessuno. Noi sappiamo quanto valiamo e lo dimostreremo in campo, unite come sempre”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!