E’ tornata a Bari e si è subito calata alla perfezione in una realtà che conosce perfettamente. Marina Rogazione, classe 1988 del Pink Bari, dà la carica alle sue compagne per l’ultima e decisiva sfida contro la Roma, attraverso questa intervista a Sportdonna.it. “Siamo un grandissimo gruppo, dobbiamo essere unite anche nell’ultima gara contro la Roma Femminile”. 

Ti aspettavi un rientro in una Pink Bari così competitiva?
“Mi aspettavo un rientro in una squadra così competitiva perché sapevo quali erano le ambizioni della società, ovvero ritornare subito in Serie A. Sapevo di arrivare in una squadra forte, giovane, con qualità tecniche importanti e uno staff di valore con mister D’Ermilio che mette sul campo tutta la sua esperienza da ex calciatore”.

Come arrivate dal punto di vista mentale alla gara contro la Roma?
“Siamo cariche dal punto di vista mentale perché abbiamo fatto una stagione con una cavalcata bellissima e importante. Abbiamo sempre vinto, tranne contro la Roma Femminile. Aspettavamo questa partita ormai da tempo e finalmente ci giochiamo la possibilità di avere una seconda chance di andare allo spareggio decisivo”.

Quanto influirà il fattore pubblico nella gara di domenica?
“Incide molto, perché giocare con un pubblico che ti spinge e incita è importante. Bitetto, nel suo piccolo, ha sempre risposta alla grande quindi anche domenica mi aspetto una presenza importante di pubblico”.

Che cosa ti senti di dire alle tue compagne per caricarle in vista dell’obiettivo?
“Sono fiera di ognuna di loro per quello che abbiamo fatto e costruito insieme. Siamo un grandissimo gruppo e proprio la forza del gruppo per noi fa la differenza. Dobbiamo essere unite e dare il massimo anche nell’ultima gara”.