“Mi aveva contattato anche l’AGSM Verona, ma io non ho avuto dubbi: ho scelto la Res Roma perché conoscevo già diverse ragazze della rosa grazie alle esperienze in Nazionale”. Parla così Elisa Polli, attaccante classe 2000, autentico gioiello nelle mani della Jesina che ha giocato ad Arco di Trento, in prestito con la maglia della Res Roma.

Che esperienza è stata quella con la Res Roma ad Arco di Treno?
“Questa è stata la mia prima volta ad Arco di Trento e devo dire che è stata una bella esperienza. Sono stata molto contenta di aver indossato questa maglia e anche per la vittoria finale”.

Che emozione è stata essere decisiva con una tripletta?
“Sicuramente una grande gioia, ho dato il mio contributo per portare a casa la vittoria di questo torneo per la prima volta nella storia della Res Roma”.

elisa-polliCapitolo Jesina, sabato non sarai in campo perché impegnata con l’Under 17, ma la tua squadra si giocherà una gara importante contro il San Zaccaria
E’ vero e colgo l’occasione per fare un grandissimo in bocca al lupo alle mie compagne. E’ una partita importante per la classifica, spero che possano riuscire a vincere. Comunque vada proveremo a restare in Serie A finché la matematica ce lo consentirà, non molleremo”.

Come ti stai trovando nella tua prima esperienza in Serie A?
“Il livello è molto più alto rispetto alla Serie B, ma personalmente mi sto trovando bene. Peccato però per la classifica, teniamo però sempre presente che siamo un gruppo giovane e alla prima esperienza in A”.

Capitolo Nazionale. Sei tra le convocate della Fase Elite, che cosa ti aspetti da questa avventura?
“Sarà un girone difficile perché saremo opposte a tre grandi squadre come Germania, Polonia e Inghilterra. La Germania sappiamo benissimo che è una tra le squadre più forti d’Europa e al mondo. Il nostro obiettivo è quello di passare anche se siamo consapevoli di essere capitate in un girone di ferro”.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!