Il Torino si coccola il neo acquisto Bianca Raicu, portiere classe 1999. Proprio come Gigio Donnarumma del Milan, a cui tra l’altro viene paragonata. Lei, alla prima stagione in granata dove si dividerà tra Primavera e Prima squadra, ringrazia per i complimenti ma tiene i piedi piantati a terra e vola solo tra i pali. Conosciamo meglio la sua storia in questa nostra intervista.
Da dove nasce Bianca calciatrice?
“Ho iniziato la mia carriera calcistica con i ragazzi e nel 2014 sono passata nella squadra femminile del Ct Turin dove ho giocato anche diverse partite da titolare nel campionato di serie C. Ero la più giovane della squadra e anche la più coccolata, per me il Ct Turin è stato davvero importante sia a livello umano che calcistico. Dopo il Ct Turin sono passata al Vianney, che ha iniziato l’anno scorso la sua avventura partendo dalla serie D. Ho passato una stagione tranquilla e insieme alle mie ex compagne abbiamo conquistato il quarto posto in campionato e raggiunto la semifinale di coppa Piemonte. Ringrazio tutte le mie ex  compagne perché da loro ho sempre avuto affetto e insegnamenti positivi e sono state importanti come anche lo staff tecnico, i dirigenti e la società. La passione per il calcio l’ho sempre avuta e oltre al calcio a 11 mi diletto a giocare a calcetto con la squadra del Marocco united con cui disputiamo tornei e varie partite anche per beneficenza.
Sin da quando ero piccola sono sempre stata una “maschiaccia”, non amavo le bambole il rossetto o i vestitini, sono cresciuta con i maschi e forse anche grazie a loro se oggi sono qui. I ragazzi mi hanno insegnato molto”.
A Torino ti hanno già paragonata a un baby prodigio come Donnarumma, in che cosa ti senti simile al giocatore del Milan?
“Per quanto riguarda il paragone con Donnarumma che dire, sono molto orgogliosa di essere stata accostata a lui, penso sia un ragazzo molto bravo e con la testa sulle spalle. Un giorno sarà un grandissimo portiere. In cosa mi sento simile a lui? Non saprei dire di preciso ma penso che siamo due ragazzi che hanno tanta strada davanti, tutto dipenderà da noi, dalla capacità di restare con i piedi ben piantati a terra e pensare a lavorare sodo per ottenere risultati importanti”.
A quale portiere ti ispiri?
“Il portiere a cui mi ispiro maggiormente è Oliver Kahn, ma oggi tengo come riferimento Neuer perché mi riconosco molto nel suo stile di gioco”.
Quali sono i tuoi obiettivi per la prossima stagione?
“Io amo vincere come chiunque pratichi sport individuali o di squadra. In passato ho vinto numerose gare e trofei in diverse discipline sportive. Odio perdere non mi è mai piaciuto, quindi l’obbiettivo principale sarà quello di vincere il quinto scudetto con la squadra primavera. Contemporaneamente spero di poter dare un contributo importante alla prima squadra per vincere il campionato e salire in serie A, sarebbe una grandissima soddisfazione sia personale che per la società e per tutte le ragazze. Penso che lavorando con impegno e con la giusta convinzione tutto può succedere. Lo sport è bello per questo, il Leicester di mister Ranieri ne ha dato dimostrazione nell’ultima stagione. Ora bisogna pensare a iniziare bene il campionato dando il 101% in tutte le partite e soprattutto iniziando nel migliore dei modi la preparazione pre-campionato che partirà il 28 agosto”.
Perché hai scelto Torino per continuare la tua carriera?
“Nel corso dell’ultimo mese mi sono state fatte varie offerte da diverse squadre ma personalmente ho sempre sperato di poter giocare per una grandissime società come il Torino. ricordo che qui hanno giocato la grandissima Tatiana Zorri, oggi responsabile del settore tecnico del Luserna femminile, Patrizia Panico, per anni capitano della Nazionale italiana una grandissima giocatrice come Raffaella Manieri, quindi è per me una grandissima soddisfazione morale e personale avere la possibilità i giocare in una società di grandissimo valore. Ora sono felice di essere granata e orgogliosa di avere la possibilità di indossare e onorare questa maglia sperando di poter volare in alto insieme alla società”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!