LA STORIA – Trent’anni più uno di vita e una storia piena di momenti importanti per il Brescia che negli ultimi anni è riuscito a consolidare ancora di più la sua realtà. Fondato nel 1985 grazie alla forte passione che accomunava un gruppo di ragazze che militano nel campionato provinciale a 7 ANSPI, entra nel grande palcoscenico del calcio femminile nel 1995 quando il presidente Giuseppe Cesari decide di iscriversi al campionato F.I.G.C. e nasce la F.C.F. Capriolo. Nella stagione d’esordio nel campionato Provinciale di Serie D, la nuova iscritta ottiene l’ottavo posto. Nel 2000-2001, un cambio di nome: la Pro Bergamo Femminile che si affida al territorio bergamasco per trovare nuove leve.
Dalla stagione 2004-2005 c’è la serie B, tramite ripescaggio, mentre dal 2005-2006 la squadra inizia a chiamarsi ACF Brescia Calcio Femminile e con un sorprendente terzo posto, sempre grazie al ripescaggio, si trova catapultata in A2. Il doppio salto di categoria è troppo in soli 24 mesi, tanto è vero che nella stagione successiva le bresciane retrocedono in B. Per la festa della massima serie bisogna aspettare la stagione 2008-2009, dopo 23 anni la creatura di Cesari approda nel campionato più importante.
Il primo anno è difficile, ma fa comunque rima con salvezza. Anche in panchina i nomi iniziano a diventare quelli più importanti: Nazzarena Grilli prima, poi Miro Keci, a cui si deve il primo trofeo, ovvero la Coppa Italia nella stagione 2011-2012 Arriviamo infine ai giorni nostri con Milena Bertolini sotto la cui guida arrivano il primo e il secondo campionato messi in bacheca, oltre che le vittorie in Coppa Italia e Supercoppa. Nella stagione 2014-2015 la prima partecipazione in Women’s Champions League.

IL MOMENTO TOP – E’ il triplete conquistato nella stagione 2015-16 il momento clou della storia bresciana. Supercoppa, Scudetto, Coppa Italia e lo storico raggiungimento dei quarti di finale in Women’s Champions League. Cosa chiedere di più?

LA STAGIONE 2016-17“Vogliamo fare ancora meglio” ha spiegato il presidente Giuseppe Cesari dando via al ritiro in vista della prossima stagione. Oltre a confermarsi in Italia, l’obiettivo è quello di fare ancora più strada in Women’s Champions League. Per questo il club ha iniziato, come l’anno precedente, ad allenarsi prima di tutte le altre squadre.
Mentalità vincente, si parte da qui e da un settore giovanile che fa invidia a molti.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!