“A Roma purtroppo, si è scritta una brutta pagina di sport dove anch’io sicuramente ho sbagliato a lasciarmi condizionare dagli eventi e dove avrei dovuto mantenere la calma e non cadere nelle provocazioni altrui. Senza dubbio è stata una giornata dove tutti hanno perso qualcosa”. Mister Amedeo Cassia del Tavagnacco ha voluto tornare sui fatti di Roma dove, sabato 3 dicembre, la sua squadra e la Res Roma hanno avuto un finale di match dai nervi tesi.

Sportdonna.it si limita a pubblicare quanto il tecnico ha fatto pervenire alla nostra redazione, precisando che, in quanto organo d’informazione, non è tenuto a giudicare i fatti di Roma schierandosi dall’una o dall’altra parte.

“Buongiorno Spett. Redazione, chi vi scrive è Amedeo Cassia allenatore dell’ UPC Tavagnaccocalcio Femminile per contestare il contenuto dell’articolo pubblicato sul vostro sito, scritto dall’ufficio stampa della Res Roma. Ho atteso così a lungo per rispondere, in quanto ho voluto far valutare in altre sedi tutta la documentazione in mio possesso per far tutelare la mia immagine e la mia persona, contro le molteplici accuse che ritengo particolarmente gravi e non lecite, perché danno una falsa rappresentazione dei fatti pur di raggiungere lo scopo di denigrare una persona. Per dimostrare che la mia reazione, seppur in modo irruento immediatamente dopo il pareggio è stata determinata da provocazioni precedentemente subite durante la partita, mi avvarrò della rappresentazione DEL FILMATO con l’intento di smontare tutte le accuse, compreso L’AUDIO, in cui si evince perfettamente tutta l’educazione del Signor Melillo quando si rivolge al sottoscritto in modo offensivo in particolare dal 29 minuto e 37 secondi del secondo tempo in poi ed integrando allo stesso filmato, tutto quello che è stato scritto sui social network o altri siti che si occupano di calcio femminile, passando in questo modo dalle ingiurie alla diffamazione aggravata. Concludo, esprimendo dopo aver ascoltato l’audio in questione, una considerazione: dire quello che si pensa fa parte della natura umana, per cui non ho alcuna intenzione di privarmi della libertà di poter dire, sempre, liberamente ciò che penso in qualsiasi frangente, come non accetterò mai le intimidazioni di nessuno”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!