Bojana Jovanoski, la tennista serba da tutta designata come l’erede naturale di Ana Ivanovic e Jelena Jankovic, ha annunciato il suo addio al tennis giocato. Una carriera di alti e bassi per lei, che ha cambiato il suo cognome in Jovanoski Petrovic dopo il matrimonio con Milos Petrovic, condizionata dai tanti – forse troppi – infortuni. Nel 2010 la Jovanoski Petrovic ha debuttato nel circuito WTA conquistando il suo primo titolo della Women Tennis Association due anni più tardi sui campi di Baku. In classifica la sua pozione migliore è stata a ridosso della Top 30, piazzandosi al numero 32. Sono stati proprio gli infortuni ai polsi e alle spalle, ed il conseguente intervento chirurgico, che la hanno tenuta lontana dai campi per circa 24 mesi a farla propendere per questa decisione a soli 26 anni. L’annuncio è arrivato con un post in doppia lingua, serbo e inglese, sul suo profilo Facebook: “Non posso più allenarmi e dare il massimo come vorrei, mi piacerebbe poter proseguire ma il mio corpo non me lo permette. Si chiude quindi il primo capitolo della mia avventura professionale nel tennis“. Ma questo sport continuerà a far parte della sua vita, solo dopo aver conseguito però la laurea in psicologia: “Il tennis fa parte di me, mi ha permesso di viaggiare e conoscere tanti luoghi e tante persone fantastiche. Adesso gli studi poi vorrei fare l’allenatrice“.

 

Dear friends,The first chapter of my professional life has come to end. My career as a professional player is…

Posted by Bojana Jovanovski on Wednesday, 28 November 2018

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!