Venus Williams ha deciso di dire addio a David Witt, il suo storico allenatore. Il cambio di coach potrebbe esser stato detratto anche da un 2018 avaro di tennistiche soddisfazioni per la più grande di casa Williams. Già il 2017 non aveva regalato grandi gioie – a livello di trofei – all’americana che però, a discapito dell’età, era comunque rientrata stabilmente nella Top 10. In questa stagione per lei solo 18 vittorie, un bottino davvero troppo scarso per il suo blasone, con risultati minimi soprattutto nei tornei Slam dove Venus Williams non ha mai raggiunto la seconda settimana di sfide.

Un sodalizio, quello tra la tennista statunitense e il suo allenatore, che andava avanti dal 2007 quando Witt si unì al team della Williams prima come sparring partner per poi diventare a tutti gli effetti il suo coach. Ma non è la sola giocatrice ad aver deciso di cambiare guida tecnica per la prossima stagione. La numero 1 del Mondo, Simona Halep, inizierà il 2019 senza allenatore dopo la separazione da Darren Cahill mentre Angelique Kerber ha scelto di affidarsi a Rainer Schüttler.

Il giornalista Ravi Ubha ha riportato sul suo profilo twitter le dichiarazioni di Witt che ha comunque scelto di restare nel circuito e portare la sua esperienza per aiutare una nuova tennista: “È stata una avventura bellissima“.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!