Archiviata ieri la prima giornata della Finals della Women Tennis Association con le partite del gruppo bianco, oggi hanno fatto il loro esordio sui campi indoor di Singapoore le giocatrici del raggruppamento rosso. Ad inaugurare il girone l’incontro tra Naomi Osaka e Sloane Stephens. La nipponica, che quando gioca contro le statunitensi sembra veder rosso come i tori – eclatante la sua vittoria contro Serena Williams che passerà alla storia – sembrerebbe in grado di giustiziare anche la Stephens. È invece l’americana ad avere la meglio ma non senza faticare. Per la prima volta è necessario il terzo set – il primo si è chiuso 7-5 a favore della statunitense mentre nel secondo la Osaka si è imposta per 6-4. Ma nell’ultimo la Stephens sale in cattedra e manda in archivio, con una vittoria, il primo match del girone non lasciando scampo alla giapponese e chiudendo con il punteggio di 6-1.

Si chiude al terzo set anche la seconda sfida di giornata quella tra Angelique Kerber e Kiki Bertens entrata alle Finals dopo il forfait per infortunio di Simona Halep. Ad inizio match la padrona è la tedesca, fresca di secondo posto in classifica mondiale – dove ha superato la Wozniacki inserita nel gruppo bianco – che chiude subito i conti. 6-1 per la Kerber che, dopo una vittoria così secca sembrerebbe avere la stata spianata verso il successo. Nel secondo set invece la Bertens ribalta la situazione e si impone per 6-3. La vittoria carica l’olandese che fa sua la partita conquistando il terzo set chiuso 6-4 in suo favore. La giocatrice che non sarebbe dovuta esserci bagna l’esordio con un successo. Adesso per tutte loro una giornata di riposo. Domani tornano in campo le giocatrici del gruppo bianco.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!