Sofia Ceccarello, diciottenne di Ravenna, ha vinto la gara della carabina tre posizioni dalla distanza dei 50 metri agli Europei di tiro a segno a Osijek, in Croazia. Con la vittoria di oggi l’azzurra ha ottenuto anche la carta olimpica per Tokyo. Per il tiro a segno è la sesta carta olimpica, risultato che migliora quanto fatto a Rio 2016 quando gli azzurri ottennero cinque accessi.

Sofia Ceccarello, che a 15 anni stabilì il primato italiano juniores nella carabina 10 metri, con 464,7 punti ha eguagliato in finale il record europeo nella 3 posizioni.
Una finale al cardiopalma che ha visto Ceccarello trionfare solo all’ultimo colpo contro la russa Yulia Zykova (462.9) ed aggiudicarsi il titolo continentale (464.7), oltre a stabilire il nuovo record italiano juniores (1176), siglare il nuovo record del mondo junior di finale ed eguagliare il record del mondo della categoria senior.

I complimenti

“Questo pass vale moltissimo visto che al nostro team mancava proprio la rappresentanza femminile” – il commento del Commissario Straordinario UITS Igino Rugiero – Il fatto che sia stata proprio Sofia a realizzare questo obiettivo mi fa doppiamente piacere visto che nella gara ad aria compressa aveva sfiorato la qualificazione per Tokyo: è riuscita a gestire al meglio la delusione e l’ha trasformata, ha perseverato ed ottenuto anche un’oro europeo, un risultato straordinario. I miei complimenti vanno a lei, al Direttore Tecnico Horst Geier ed ai tecnici Giuseppe Fent, Giampaolo Zattoni e Caterina Toscani che nel tempo hanno seguito i progressi di questo talento, ed a Valentina Turisini che ha reso possibile tutto questo ed ha creduto fortemente che questa sfida fosse possibile”.