Vari

Tiro a volo / Diana Bacosi campionessa del mondo nello Skeet!

L’azzurra Diana Bacosi aggiunge un altro titolo alla sua già ricca bacheca, imponendosi nella gara di Skeet donne dei Mondiali di tiro a volo di Lonato del Garda (Bs). Dopo l’oro olimpico anche quello mondiale per l’atleta umbro-laziale che di dimostra davvero imbattibile in questa specialità.
Diana Bacosi ha dominato, arrivando a giocarsi l’oro con la cinese Meng Wei, battuta per 58-53. Bronzo alla svedese Victoria Larsson con 44. E pensare che per superare le qualificazioni aveva dovuto disputare uno spareggio, per due posti a disposizione, con Larsson e con la britannica Amber Hill. Lo ha vinto colpendo 6 piattelli contro i 5 della svedese e i 3 della Hill.  Quindi il cammino verso una medaglia che impreziosisce ulteriormente una splendida carriera.
Le altre due azzurre Chiara Cainero (oro olimpico a Pechino) e Simona Scocchetti, si sono piazzate 8/a e 9/a. L’Italia del tiro a volo chiude quindi i Mondiali di Lonato 2019 con 3 ori (Double Trap,Mixed Team Skeet e Skeet donne) e 2 argenti (Fossa uomini e Skeet uomini).

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare