Dopo il rinvio di due settimane fa, causato da condizioni meteorologiche eccezionalmente negative, anche oggi a Treviso ha piovuto un pò ma questa volta l’evento “Treviso in rosa” è partito e soprattutto è perfettamente riuscito. Molte le assenze tra le 17.543 iscritte, ma le presenti erano davvero migliaia e migliaia per un colpo d’occhio davvero incredibile.
Dopo il via da Piazzale Burchiellati, qualcuna delle partecipanti ha provato a fare sul serio. Katia Menegaldo, di Treviso, la prima a completare il percorso da 5 chilometri, ha sbagliato strada nel finale. Irene Furlan, di Preganziol, è invece risultata la più veloce sul percorso di 8 chilometri.
L’assessore allo Sport Silvia Nizzetto, con il pettorale numero 2, ha parlato un istante davanti alla moltitudine rosa: “Non c’è sole, ma il sole lo portiamo noi”, ha urlato dal palco. E’ stata la grande domenica della LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, al quale l’edizione 2019 di  “Treviso in rosa” donerà un pulmino attrezzato per il trasporto dei malati.
Il meteo questa volta non ha dato una mano agli organizzatori che già stanno pensando alla prossima edizione. Le 17.543 iscritte all’edizione 2019 di Treviso in rosa, provenienti da 15 regioni e 17 province, possono essere superate. Pioggia permettendo…

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!