Clamorosa doppietta azzurra a Mondiali junior di Losanna di TriathlonBeatrice Mallozzi(G.S. Fiamme Azzurre) conquista il titolo iridato di categoria davanti alla compagna di nazionale e di allenamenti Costanza Arpinelli(Minerva Roma) al termine di una esaltante gara su distanza sprint che ha visto le due azzurre, protagoniste dall’inizio alla fine, realizzare una storica doppietta. Sempre nel gruppo di testa, Beatrice e Costanza hanno prima preso il comando delle operazioni nella corsa e poi compiuto l’impresa, sgretolando le inseguitrici e arrivando a giocarsi nella lunga volata la medaglia più preziosa. Sul terzo gradino del podio sale la francese Jessica Fullagar.
“Questo di Losanna è stato il mio primo e ultimo Mondiale junior: ammetto che c’erano molte aspettative, soprattutto da parte mia – le parole di Beatrice Malloppi – conosco l’impegno che ci ho messo e i sacrifici compiuti per arrivare qui per dare il meglio di me stessa. Volevo gestire ogni momento della gara, sono riuscita a farlo in ciclismo e corsa, ma tutto sommato anche il nuoto non è andato male: sono sempre stata lucida cercando di capire sempre l’evoluzione della gara e gestendo al meglio le energie. Nella corsa infatti ho avuto un dolorino al fianco, ma ho controllato prima di lanciarmi negli ultimi metri verso la vittoria. Sono davvero felice che io e Costanza siamo arrivate prima e seconda, ci alleniamo insieme, arriviamo da un raduno in cui abbiamo lavorato alla grande ed è stato bello arrivare davanti a tutte su questo palcoscenico così importante. Conquistato questo Mondiale, la festa che conclude il mio percorso junior, chiudo un ciclo e punto verso l’Alto Livello muovendo i primi passi tra le Under 23″.
Così Costanza Arpinelli: “Sono felicissima di questo risultato, non mi aspettavo la medaglia anche perché era la prima volta che partecipavo ad un Mondiale. Avevo qualche dubbio ma sapevo di star bene e di aver lavorato molto bene per esser qui. Ci ho creduto ed ho fatto del mio meglio ottenendo questo bellissimo secondo posto. Come spesso mi accade è stata una gara in rimonta, anche se rispetto al mio standard ho nuotato bene riuscendo a chiudere subito al primo giro di ciclismo il gap dalle prime. Sono onesta, mi aspettavo addirittura una gara più difficile, ma una volta entrata nel gruppo di testa tutto si è messo per il meglio. Sicuramente è molto bello stare nelle prime posizione in testa in un Mondiale ed onestamente ho anche fatto un pensierino alla vittoria finale, ma sono felicissima della medaglia d’argento e della vittoria di Beatrice”.