Il Brescia CF rende nota la decisione della Team Manager e bandiera biancoblu Elisa Zizioli di non proseguire il rapporto con la società dopo nove anni vissuti insieme.
La società tutta ringrazia Elisa per la professionalità, la passione e l’amore per il biancoblu dimostrati ogni giorno, prima nei sette anni vissuti sul campo da capitana ed infine nelle ultime due stagioni in cui ha ricoperto con successo e competenza il ruolo di Team Manager.

Elisa è stata protagonista di tutti i successi ottenuti dalla squadra sul campo fino all’estate del 2016 quando per motivi di lavoro non ha potuto proseguire la carriera calcistica nel Brescia, decidendo di abbandonare il calcio a soli trent’anni per restare nella famiglia biancoblu in altra veste.
Le emozioni vissute insieme non possono essere racchiuse in un comunicato, dalla serie B alla Champions League con la fascia al braccio, la gioia per il primo scudetto in un Club Azzurri traboccante di passione, la spettacolare rete nella prima finale di Coppa Italia contro il Napoli che ha portato la prima coppa al Brescia… In totale quasi duecento presenze, due scudetti, tre Coppa Italia e tre Supercoppe Italiane, oltre ad un campionato di serie B.

Ho preso questa decisione con grande serenità, – le parole di Elisa – ho sentito dentro di me negli ultimi mesi che era giunta l’ora di prendere questa decisione e dire addio alla società. Non è per una questione di lavoro, ma di una sensazione che ho sentito dentro. Sarò sempre grata al Brescia per le emozioni vissute insieme, abbiamo scritto pagine importanti della storia del calcio femminile e porterò sempre con me tutte le persone con cui ho condiviso questo percorso. Negli ultimi due anni ho avuto modo di imparare molto in un ruolo nuovo come quello di Team Manager, sono stati sicuramente più difficili e forse è mancata un po’ di collaborazione e rapporto con la società per renderli più facili. Tiferò sempre Brescia, faccio un grande in bocca al lupo a chi verrà”.

Il Brescia CF augura il meglio per il suo futuro professionale ad Elisa, che sempre farà parte della famiglia biancoblu.