Stagione 2016-17, si comincia. Attraverso un comunicato stampa la Lega Nazionale Dilettanti ufficializza le date chiavi del prossimo campionato di calcio femminile. Il primo appuntamento sarà il 29 agosto col fischio d’inizio della Coppa Italia, poi il 29 settembre Brescia e AGSM Verona si giocheranno la Supercoppa presso Castiglione delle Stiviere (MN). Per la prima di campionato bisognerà aspettare il weekend del 1-2 ottobre per serie A e serie B.

Di seguito la lettera Sandro Morgana (delegato calcio femminile) che fa da apertura al comunicato:
Il Dipartimento Calcio Femminile, che sono onorato di presiedere e per questo ringrazio il Presidente Antonio Cosentino che con la sua delega ha voluto darmi questa opportunità, si accinge, con l’inizio della Stagione Sportiva 2016/2017, a percorrere un altro passo della sua storia. Un calcio, quello che sarà dato ai palloni negli stadi di tutta Italia all’inizio del Campionato, che diventa sinonimo di Calcio, con la C maiuscola, emblema dello sport più bello e più praticato, sinonimo di integrazione e superamento di ogni tipo di barriera: morale, mentale e soprattutto di genere. Negli ultimi tempi il mondo dello sport al femminile sta ricevendo sempre maggiori attenzioni ed il motivo di tale rinnovato interesse è il risultato di molteplici aspetti. Lo sport delle donne, specialmente il calcio, è quello più pulito e corretto; meno violento, tant’è che nei nostri Campionati il numero e la consistenza delle sanzioni disciplinari hanno un peso del tutto trascurabile; le donne sono tenaci, determinate, leali e sportive nel senso letterale del termine. Nel nostro movimento, dilettantistico e femminile, vorremmo che le atlete fossero considerate prima come persone, donne nello specifico, e poi come calciatrici. Due realtà che debbono fondersi fino a creare atlete davvero complete, che conoscono le regole del giuoco, inteso nell’accezione più ampia del termine e che non vogliono emulare gli uomini ma credono nelle proprie capacità di dare un’impronta del tutto femminile ad uno sport sempre visto al maschile. Attraverso lo sport queste atlete vogliono trasmettere la fiducia in sé stesse anche agli altri, promuovere il rispetto dell’avversario dentro e fuori il campo da giuoco, riconoscere la funzione di terzietà esercitata dall’arbitro e, quindi, favorire il fairplay anche nella vita di ogni giorno. Con tenacia, passione e costanza, quindi, partiamo anche quest’anno, con la certezza di offrire l’unica preziosa emozione che i nostri tifosi cercano ed anelano: assistere ad uno spettacolo di bel gioco, divertirsi anche con le famiglie e soprattutto essere sicuri che una gestione trasparente e determinata possa far raggiungere traguardi che non segnano mai un punto di arrivo, ma sono lo sprone ad andare avanti per perseguire mete sempre più ambiziose. Ciò che posso garantire, quale Delegato del Dipartimento Calcio Femminile è, prima di tutto, il massimo impegno per determinare momenti di certezza per tutto il movimento, attraverso una
gestione seria e puntigliosa che tenga conto delle esigenze e delle aspettative di Società, tecnici e calciatrici. Poi il coinvolgimento, attraverso la promozione di momenti
di confronto e dialogo, di tutte le componenti, facendo in modo di diventare una vera squadra che, attraverso la programmazione e la promozione della propria identità all’interno del movimento calcistico, possa attivare quell’attenzione e quel sostegno necessari per lo sviluppo e la crescita del nostro sistema. Per ottenere ciò sarà fondamentale la vicinanza ed il supporto del Presidente Carlo Tavecchio, che ha già dimostrato di credere nelle nostre potenzialità e che non mancherà di assicurare quanto necessario affinché nel tempo possiamo raggiungere quei livelli che sono propri di altre nazioni europee ed ai quali riteniamo di poter legittimamente aspirare. Questo non potrà essere possibile senza la presenza sociale ed umana, oltre che sportiva, delle nostre Società. A loro rivolgo il mio affettuoso ringraziamento, anche a nome del Consiglio di Dipartimento e degli uffici, ai quali va la mia personale riconoscenza per il sostegno e la vicinanza assicuratemi fin dal primo momento. A tutti il migliore augurio di una grande Stagione Sportiva piena di soddisfazioni”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!