La LND si potrebbe prendere l’1% del ricavo dei diritti televisivi del campionato di serie A maschile che ammontano a 1,2 miliari di euro all’anno, per far crescere i propri settori giovanili, compresi quelli femminili.

Questo, secondo quanto riporta calcioefinanza.it, è quanto prevede un emendamento Pd al DL Fiscale collegato alla Legge di Stabilità approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze riunite della Camera. La richiesta arriva dal deputato PD Edoardo Fanucci.

Più nello specifico, le società di serie A, se l’emendamento dovesse essere approvato, dovranno versare il 10% dei ricavi da diritti televisivi e destinarli allo sviluppo dei settori giovanili. Questa la ripartizione della cifra: 6 per cento alla Lega di Serie B, 2 per cento alla Lega Pro, 1 per cento alla LND, 1 per cento alla FIGC.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!