Si è svolta oggi al Centro Tecnico Federale di Coverciano la giornata conclusiva di “Un goal per la salute”, il progetto educativo promosso dalla FIGC – con la collaborazione di UNICEF Italia – per sensibilizzare gli studenti sul tema della lotta al doping.
“Una giornata intensa ed emozionante, che ha coronato un percorso stimolante – ha commentato, davanti ai ragazzi presenti, il Presidente della Commissione federale antidoping e tutela della salute, Carlo Sica – la speranza è che possiate portarvi dentro sia il ricordo della visita a Coverciano che ciò che avete imparato grazie a questo progetto”.

“Voi ragazzi avete il diritto al gioco ed è il nostro obiettivo quello di sensibilizzarvi sul tema del doping, grazie anche alla disponibilità della FIGC”, ha sottolineato Giacomo Guerrera, Presidente di UNICEF Italia.

A Coverciano, in occasione della giornata conclusiva di quella che è stata la seconda edizione di “Un goal per la salute”, erano presenti anche il Segretario Federale, Antonio Di Sebastiano, Amato De Paulis, componente della Commissione federale antidoping e tutela della salute, Alessandra Borgonovo, Vice Presidente della Lega Pro, e Vasco Brogi, Vice Presidente vicario del Comitato Regionale Toscana della LND.

Il progetto ha coinvolto durante lo scorso anno scolastico i ragazzi di quattro istituti superiori dislocati in tutta Italia (Acerra, L’Aquila, Prato e Verona), con incontri legati al tema della lotta al doping e avviando attività successive grazie al coinvolgimento di alunni e professori. Per ciascun istituto, le classi vincenti che hanno realizzato il miglior video sul tema, hanno potuto visitare il Centro Tecnico di Coverciano, il Museo del Calcio e giocare sullo stesso campo calcato dai loro beniamini della Nazionale. Partite a squadre miste, maschi e femmine e tra ragazzi di diversi istituti, senza vincitori né vinti, ma con l’unico obiettivo del divertimento: per far comprendere ancora di più ai ragazzi il vero spirito dello sport e, di conseguenza, il tema della lotta al doping.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!