Continua il cambiamento radicale in casa Brescia Calcio Femminile, oggi sulla sua pagina Facebook Valentina Cernoia ha annunciato la sua separazione dalle Leonesse, questa la sua lettera di saluto:

“Quasi dieci anni. Tanti ne sono passati dal mio primo giorno in biancoblu, quando diciassettenne scelsi di sposare ad occhi chiusi il progetto del Brescia, la squadra della mia città.
Sono arrivata che ero una speranza, una scommessa, oggi lascio la squadra da capitano, da calciatrice con più presenze, 218, dopo aver vinto tutto.
Dieci anni fa entravo a far parte di un club ambizioso, di una rosa competitiva e tutto questo mi spaventava, ma il desiderio di arrivare lontano era più grande.
Ho fatto panchina e passo dopo passo ho conquistato la maglia da titolare, quella numero 7 tanto desiderata; ho sofferto in silenzio e poi ho gioito.
La strada non sempre è stata in discesa, tutt’altro; ho lavorato con determinazione ogni giorno, ho fatto sacrifici per diventare la calciatrice e la persona che sono oggi.
Indossando questa maglia ho conosciuto la sensazione di vuoto e di dolore che ti lascia una sconfitta, ma soprattutto la gioia indescrivibile di una vittoria.
Dalla vittoria del campionato di A2 che valse la promozione in A, all’ultima Supercoppa vinta. Otto trofei alzati al cielo.
Tra i miei ricordi più belli la Coppa Italia del 2012, il nostro primo scudetto e poi, quello che definirei un anno perfetto, quello della tripletta vissuto con la fascia al braccio.
Con questa maglia ho vinto tutto quello che si poteva vincere in Italia e ho compiuto un cammino incredibile in Europa.
Con questa maglia ho realizzato i sogni di quella ragazzina di 17 anni. In questi anni ho avuto la fortuna di far parte di una società che ha sempre creduto in me, lavorando con allenatori e allenatrici che mi hanno fatta crescere come calciatrice e come donna.
Incontrando persone che mi hanno voluto bene, che mi hanno seguita, mi seguono e mi seguiranno. Non solo nel calcio, ma anche nella vita.
Ho avuto l’onore di vestire la maglia della Leonessa, di indossarne la fascia da capitano e di rappresentare la mia città in Italia ed in Europa senza mai risparmiarmi.
Sono orgogliosa di essere stata parte di una grande squadra, di un grande gruppo, che ha fatto la storia di questa società e nel suo piccolo del calcio italiano.
Ho avuto la fortuna di giocare con calciatrici e persone straordinarie.
Da chi c’era, a chi c’è, a chi rimarrà: grazie di cuore!

Ed infine non posso dimenticare i nostri tifosi, voi, che ci avete seguito ovunque e che mi avete fatto provare brividi veri. Vi porterò sempre con me.
Decidere di allontanarmi da Brescia e da questa maglia è stata una decisione sofferta e per niente semplice. Sento però che sia giunto il momento di affrontare nuove sfide e mettermi in gioco lontano da casa.
L’augurio che faccio al Brescia è di vivere ancora grandi emozioni come quelle vissute insieme.
Questa maglia mi ha dato tutto e lascio consapevole e fiera di quello che ho fatto, perché a mia volta, io ho dato tutto a lei.

Non so ancora di quale colore sarà la maglia che indosserò la prossima stagione, adesso è tempo di pensare a quella azzurra della Nazionale e ad un Europeo da onorare.”

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!