La dirigenza biancoceleste mette a segno il primo colpo di questo mercato estivo, acquisendo le prestazioni sportive dell’ormai ex attaccante della Jesina Valeria Monterubbiano. Un chiaro segnale della sempre più consolidata linea verde della squadra bergamasca. Entusiasta la giocatrice marchigiana, classe ’96, orginaria di Fermo:

“Sono ovviamente molto contenta di entrare a far parte del Mozzanica. Tra le varie offerte ricevute ho optato per le biancocelesti, poiché ho intravisto un progetto importante, di una società disposta a far crescere le proprie giocatrici. Ho parlato con Mister Garavaglia che mi ha convinto del fatto che questo sia l’ambiente giusto per me. Credo di aver molto da dare e farò il massimo per questo.”

Farai coppia in attacco con un’altra Valeria (Pirone), con caratteristiche molto diverse e avrai il difficile compito di non far rimpiangere la partenza di Valentina Giacinti. Come descriveresti Valeria Monterubbiano sul campo?

“Sono un attaccante che ama partire esterna, la mia caratteristica principale è la velocità. Sostituire una giocatrice come Giacinti sarà difficile, ma è un obbiettivo importante e per il quale sono disposta a mettermi in gioco e dare il massimo.”

Per la prima volta il calcio ti porterà lontano da casa. Ti spaventa la cosa?

“Un po’ sì, ma anche in questo mister e dirigenza mi hanno tranquillizzato e dalle loro parole ho avuto la netta sensazione di trovarmi nel posto giusto.”

Valeria Monterubbiano nasce calcisticamente nel Porto Sant’Elpidio, con la quale disputa il campionato di serie C marchigiano. In quel periodo viene convocata più volte nella rappresentativa regionale e per la prima volta in nazionale under 17. Nel 2012 il suo passaggio alla Jesina con la quale lo scorso anno ha fatto il suo esordio in serie A, siglando 7 reti in 21 gare disputate. Ha vestito in più occasioni la maglia azzurra con l’under 17 prima e in seguito con l’under 19. Con l’inizio della preparazione al prossimo campionato, inizierà la sua nuova avventura con il Mozzanica.