La maratona italiana riscopre una protagonista: oggi sulle assolate strade di Foligno Valeria Straneo conquista il titolo tricolore di mezza maratona (21,096 chilometri) in 1h12’04”. Il terzo in carriera (dopo quelli del 2012 e 2014), che  sa di rinascita, quasi di risurrezione dopo anni caratterizzati da infortuni e da stop prolungati. Su un circuito ricco di saliscendi nella bella cittadina umbra la 42enne di Alessandria si mette subito sulla scia della keniana Julet Chekwol e dell’azzurra Sara Dossena: “Mi sono detta che dovevo seguirle, che avrei dovuto provare a fare la gara con loro dal primo chilometro. Sapevo che avrei corso dei rischi”. Ma le avversarie non la staccano. Anzi, è proprio Sara Dossena a accusare una flessione attorno al quindicesimo chilometro, nel momento cruciale della corsa. A quel punto Valeria è in testa con la keniana Chekwol. La mezzofondista africana insiste nel finale e vince in 1h11’53”, la piemontese tesserata per la Laguna Running è seconda in 1h12’04” e conquista il titolo italiano.
Sinceramente mai mi sarei immaginata di conquistare il titolo nazionale. Oggi,comunque, le gambe giravano Sono contenta anche perché, nel giro di un mese, mi sono migliorata di un minuto sulla stessa distanza e mi sento sollevata”. Ed ecco i suoi prossimi impegni: “Voglio correre la Maratona di Valencia (Spagna) il 2 dicembre. Il tempo di oggi è un bel punto di partenza”.
Valeria è stata argento nella maratona ai Mondiali di Mosca del 2013 e agli Europei di Zurigo del 2014. Suo è anche il record italiano in maratona. Oggi l’Italia ha ritrovato una protagonista……

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!