Dopo la prima sfida di Coppa Italia tra Vittorio Veneto e Gordige finita 5 a 0 per le padrone di casa, il sito vittoriovenetocalciofemminile.it ha intervistato due delle protagoniste scese in campo.

Per il Vittorio Veneto spazio alle parole di Greta Ponte: “Finalmente ho trovato il goal in prima squadra e questo credo mi abbia aiutato a sbloccarmi anche nel gioco vero e proprio. Ho trovato il primo tempo parecchio faticoso a causa del troppo caldo, ma ho comunque cercato di dare il massimo, così come nel secondo tempo in cui mi sembra di essere riuscita a giocare meglio con le compagne. In generale è stata una buona prova per l’intera squadra, per unire ancora di più il gruppo facendo ambientare le nuove. La squadra c’è e si è visto dall’ottimo risultato portato a casa. Ma questo non ci fa stare sicuramente sugli allori, come si suol dire. Stiamo preparando la prossima gara sempre con molto impegno e dedizione, provando alcuni movimenti, situazioni di gioco e palle ferme, in modo da arrivare a domenica prossima più preparate e con ancora più grinta e voglia di vincere e fare bene, partita dopo partita anche in campionato”.

Per il Gordige spazio invece a Claudia Sacchetto: “Ovviamente domenica mettercela tutta sarà un obbligo, sia per quella che è la nostra filosofia sia perché giocheremo la prima partita della stagione davanti al nostro pubblico. Vorrei vedere un Gordige aggressivo, nonostante le forze siano ancora poche, e più propositivo davanti. Domenica scorsa le occasioni create sono state davvero poche, certamente giustificate da un Vittorio ben organizzato ma anche da mancanze da parte nostra”.