Presso il Pianderna Agriwellness a Scandiano (RE) si è svolto ieri sera il “Workshop 2017 – Storie neroverdi raccontate da Paolo Condò, il classico appuntamento annuale con i partner commerciali, gli sponsor e i rappresentanti dei media locali e nazionali durante il quale è stato tracciato un bilancio delle attività svolte oltre ad illustrare le novità e le offerte che andranno ad arricchire la prossima Stagione Sportiva di Serie A TIM 2017-2018 del Sassuolo Calcio.

La conduzione della serata è stata affidata al giornalista sportivo Paolo Condò che ha ripercorso le principali tappe della crescita del Sassuolo Calcio nel panorama calcistico nazionale ed internazionale, coadiuvato da video che hanno suscitato emozioni e vivo interesse da parte di tutta la platea degli invitati.

La serata è stata aperta dal saluto del presidente Carlo Rossi che ha introdotto Condò per l’avvio delle sua seguitissima narrazione che ha visto coinvolti sul palco alcuni dei principali artefici delle “Storie neroverdi” dell’ultimo decennio: il patron Giorgio Squinzi, l’A.D. Giovanni Carnevali e una delegazione della squadra rappresentata da mister Cristian Bucchi e dai calciatori Francesco Magnanelli e Claud Adjapong. Frizzante la parte dedicata al calciomercato con un simpatico scambio di battute fra Condò, Squinzi e Carnevali che hanno strappato gli applausi dei partecipanti. Ampio spazio è stato riservato anche agli sponsor, con le testimonianze sul palco di Enzo Castelli e Ornella Bellegati (azienda Frigogel, storico partner neroverde) e di Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorizzazioni TIM, che ha riconosciuto la crescita del brand Sassuolo e dell’importante visibilità che si può ottenere legando l’immagine aziendale alla società neroverde e ai valori che rappresenta. La chiusura è stata riservata ad una delle ultime novità in casa Sassuolo, la squadra femminile neo promossa in Serie A, con l’intervento sul palco dell’allenatrice neroverde Federica D’Astolfo.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!