Siamo solo a gennaio ma gran parte delle squadre hanno disputato soltanto 8 delle 22 gare del campionato, altre sono arrivate a 9 e solo alcune a 10. Il campionato di serie A femminile, più frammentato che mai a causa del torneo in Brasile che ha visto impegnata la nostra Nazionale, ha comunque dato le prime indicazioni. Per quanto riguarda la zona Women’s Champions League, a nostro parere sono ancora 6 le squadre che possono considerarsi pienamente in gioco o comunque hanno l’organico per sperare nelle prime due posizioni.

Le favorite. A questa categoria appartengono necessariamente la Fiorentina Women’s, in testa alla classifica coi suoi 24 punti ottenuti con 8 successi su 8 gare disputate, e il Brescia campione d’Italia uscente che dista solo 3 lunghezze pur non avendo ancora espresso il suo miglior calcio. Sarà un gennaio complicatissimo per le bresciane che avranno anche due scontri diretti con Mozzanica e AGSM Verona, occhio anche al rientro delle Gigliate che in questo mese se la vedranno con Res Roma e Tavagnacco.

Outsider. Tra coloro che probabilmente nessuno ad inizio campionato avrebbe immaginato così in alto in classifica, ci sono Res Roma e UPC Tavagnacco rispettivamente terza e quarta in classifica. Entrambe, come detto, a gennaio affronteranno la Fiorentina un test importante per saggiare le reali ambizioni.

Fame da big. Qualche punto in meno del previsto lo hanno AGSM Verona, in quinta posizione con 18 punti, e Mozzanica, sesta posizione con 15 punti. Le due squadre, che l’anno scorso hanno dato del filo da torcere al Brescia per la conquista dello scudetto, sono chiamate ad un 2017 da big se vorranno recuperare il terreno perduto e sognare un posto in Europa.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!