Oggi, 8 marzo, le donne diventano protagoniste in occasione della Festa della donna, ricorrenza che, costantemente, ogni anno, ci ricorda come, purtroppo, ci sia ancora bisogno di fermarci a riflettere quanto, ancora, si dia troppo poco spazio al mondo in rosa. Da quasi un anno a questa parte, noi di Sportdonna.it, contribuiamo a dare voce a tutte quelle ragazze che, nello sport, una voce non la hanno.

Si meritano di più di un trafiletto sui quotidiani sportivi, non possono continuare giocare sui campi degli oratori se vogliono competere ad alti livelli, hanno bisogno di investimenti da parte della Federazione e di strutture che permettono loro di crescere come i colleghi maschi.

“Esiste anche il calcio femminile” recitava uno striscione nella finale di Women’s Champions League, andata in scena nella scorsa stagione a Reggio Emilia. Sì, è vero, esiste, e no, non è “nuovo sport” come spiega una recente campagna pubblicitaria apparsa su un quotidiano sportivo nazionale. Esiste e ci sono tante storia belle da raccontare, campionati avvincenti da vivere e talenti coi quali lustrarsi gli occhi. Esiste e ha bisogno di far crollare tanti stereotipi, ormai insediati nella mente di molti.

Auguri quindi a tutte le donne, in particolar modo alle nostre sportive, calciatrici e non, con le quali quotidianamente coloriamo Sportdonna.it di racconti ed emozioni. Con la speranza che un giorno non ci sia più bisogno di fermarsi per ricordarci del loro valore.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!