Trasferta ostica e partita difficile per l’AGSM Verona che oggi è stato battuto 3 a 1 dal Biik in Kazakistan. Mister Longega in conferenza è stato chiaro: “Non cerchiamo scusanti. Abbiamo perso perché abbiamo giocato male, siamo entrati in campo timorosi disputando una prima mezz’ora disastrosa, e siamo stati giustamente puniti dalla squadra kazaka alla quale faccio i miei complimenti”.

Entrando nel dettaglio della gara: “Il secondo gol in effetti è scaturito da un calcio d’angolo inesistente,  ma sono cose che capitano e nell’arco della partita ci sono stati errori a favore dell’una e dell’altra squadra. Per la gara di ritorno spero di recuperare almeno Manuela Giugliano, ma è chiaro che indipendentemente da chi scenderà in campo per cercare la qualificazione dovrà esserci un Verona come quello visto per gran parte del secondo tempo quando abbiamo riaperto la gara e ad un certo punto potevamo pareggiare. Poi abbiamo commesso un’altra ingenuità imperdonabile e siamo stati puniti. Al Bentegodi proveremo a rovesciare il risultato, le possibilità ci sono se in campo scenderà il vero Agsm Verona”.

Scura in volto, ma decisa a far meglio anche la giovane attaccante Martina Piemonte. “Abbiamo provato un altro modulo, abbiamo lottato tanto, ci rifaremo. Nel secondo tempo abbiamo espresso un gioco migliore, è mancato il fraseggio ma mercoledì ci rifaremo”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!