Antonella Palmisano conquista la medaglia d’oro nella 20 km di marcia alle Olimpiadi di Tokyo. Dopo Massimo Stano, è oro azzurro anche nella prova femminile: lo ha vinto ancora una pugliese, la mottolese Antonella Palmisano. E’ la prima volta che l’Italia vince l’oro nella marcia con uomini e donne nella stessa Olimpiade.
Palmisano, vincendo l’oro olimpico dei 20 km di marcia a Sapporo, si è fatta il più nel regalo per il suo 30° compleanno. Al secondo posto, argento, la colombiana Sandra Arenas, terza e bronzo la cinese Hong Liu. Con l’oro di Antonella Palmisano nella 20 km di marcia, l’Italia sale a quota 36 medaglie complessivi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ed eguaglia il suo record assoluto, che era stato raggiunto a Los Angeles 1932 e a Roma 1960.

La gioia di Antonella Palmisano

La scia di Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, e poi anche la vittoria degli Europei di calcio: per l’Italia è un momento magico – dice Antonella a caldo microfoni di RaiSport – Le vittorie di Jacobs e Tamberi mi hanno fatto venire i brividi e mi hanno dato una grande carica. Vincere l’oro olimpico nel giorno del mio compleanno, che premio. Ho avuto la pelle d’oca, pensando a tutti i sacrifici che ho fatto e pensando a tutte le persone che mi sono state vicine. E poi vedere il mio compagno di allenamenti Stano è stato pazzesco, io credevo in lui ma non potevo pensare all’oro. Invece lo ha raggiunto e mi ha sbloccato, è stato un gioco di squadra. Mi sono fatta un regalo per questo compleanno”.
Antonella Palmisano dopo la Coppa Europa a maggio è stata ferma 40 giorni per infortunio. Ho pianto quasi tutti i giorni, avevo paura – ha concluso – avevo paura di dover rinunciare a essere qui, ma ne è valsa pena“.

Quella proposta di matrimonio

Nel 2016 alle Olimpiadi di Rio, Antonella Palmisano arrivò quarta nella 20 km di marcia: “Al mio ragazzo avevo promesso che se andavo bene aspettavo la sua proposta, adesso vediamo che succede quando torno”, aveva detto all’arrivo.
La proposta di matrimonio di Lorenzo Dessi non si fece attendere a lungo: l’atleta, atterrata a Fiumicino di ritorno dal Brasile, fu accolta dal fidanzato inginocchiato su un tappeto rosso, con un anello e un mazzo di fiori in mano. “Pensavo che le emozioni per me fossero finite e invece rientrando in Italia poche ore fa trovo lui in aeroporto ad aspettarmi con un bellissimo mazzo di rose rosse, con la voce tremolante e con gli occhi pieni d’amore…“.

I due si sono sposati nel settembre 2018 a Mottola, il paese di lei in provincia di Taranto.