Tanti  nomi importanti prenderanno parte all’ottavo Meeting Città di Savona in programma domani: l’opera indefessa di Marco Mura (com’è tradizione) ha assicurato al via atlete di livello mondiale. Non a caso il Meeting è stato inserito nella top ten italiana.
Attesa nei 400 l’inglese (esattamente scozzese di Aberdeen) Zoey Clark, 51”36  di personale, perno della 4×400 britannica bronzo mondiale indoor nel 2018). Zoey costituirà motivo di stimolo molto potente per quattro sprinter che, in ruoli alterni, hanno fatto parte della staffetta del miglio che è stata terza a Yokohama (Giappone). Parliamo di Chiara Bazzoni, Giancarla Trevisan, Rebecca Borga e Virginia Troiani.
Sarà un “giro di pista” di elevati contenuti tecnici e agonistici. Spettacolari anche i 100: al via l’inglese Daryll Neita, bronzo nella 4×100 all’Olimpiade di Londra 2016 : Daryll troverà la connazionale Kristal Awuah, record personale di 11”16, bronzo europeo under 20 l’anno scorso, e la giamaicana Remona Burchell, finalista iridata dei 60 indoor ai mondiali 2018.
Di grande valore anche i 100 hs: l’anno scorso esplose letteralmente l’alassina Luminosa Bogliolo con 12”99, prima italiana a scendere sotto il limite dei tredici secondi dopo tanti anni. “Lumi” dovrebbe fare l’esordio agonistico proprio sul sintetico della Fontanassa….

www.meetingsavona.org