Dopo aver giocato un’ottimo Europeo, Barbara Bonansea attraverso la sua pagina ufficiale saluta il Brescia Calcio Femminile:

“Mi guardò intorno e non vedo niente , non sento niente. Guardo dentro di me e il mio cuore tace la mia mente tace la mia anima tace. Tutto tace.
C’è silenzio come se la mia vita smettesse per un attimo di essere vita, una morte temporanea. Da tutto questo silenzio nascono in me dolore, tristezza, malinconia, Paura; poi pian piano inizio a sentire un gran suono, quasi una melodia perfetta fatta di ricordi, orgoglio, gioia feste amiche gol cori balli abbracci, una melodia chiamata VITA .
La mia vita in questi ultimi cinque anni prende il sopravvento e mi fa pensare quanto la fortuna sia stata al mio fianco e quanto tutta questa fortuna sia stata accompagnata da persone stupende, amiche professionisti allenatori presidente medici, Famiglia.
Sento che questa morte temporanea sarà seguita da un altra vita, piena di soddisfazioni di difficoltà di speranze ma soprattutto di Calcio.
Vivo per questo e per questo il mio cuore mi dice di essere forte e di scegliere in modo esatto cosa mi riserverà il futuro. Scegliere non è facile, cambiare non è scontato e io sono fiera di aver fatto questo passo e orgogliosa della forza che sento dentro. Elencare tutto quello che di buono è stato fatto sarebbe troppo ed è ben scolpito nel mio cuore, tutto quello che abbiamo passato insieme è nitido dentro di me.
Ora sento il bisogno di dire Grazie Beppe, Cristian, archi
Grazie Milena, grazie Simona, grazie Alberto e grazie franci.
Grazie allo staff medico per il sostegno e le risate. Grazie agli addetti stampa.
Grazie alle mie compagne, dalla prima all ultima perché in ogni piccolo attimo qualcuna di voi è stata parte di me , delle mie scelte e del mio mondo. Grazie delle vittorie della felicità delle risate del gruppo fantastico che siamo state. Grazie tifosi perché siete stati speciali. Grazie Daniele.
Amo Brescia amo voi amo tutto ciò che siamo stati.
siete stati coloro che mi hanno permesso di diventare la persona e la calciatrice che sono.
Quindi col cuore in mano ringrazio la mia seconda famiglia per aver creduto ciecamente in me e per essere sempre stati fieri di me. Io sarò sempre fiera di Noi”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!