Ashleigh Barty è la nuova regindi Wimbledon. L’australiana, numero 1 del mondo, ha battuto la ceca  Karolina Pliskova (6-3, 6-7, 6-3) in poco meno di due ore di gioco. La sua prima vittoria del torneo londinese coincide con il secondo Slam vinto dopo il Roland Garros 2019.  Barty prima di questa edizione a Wimbledon non aveva mai superato il terzo turno, cioè i sedicesimi di finale.

La numero 1 al mondo è la prima australiana a sollevare il trofeo dei Championships 41 anni dopo Evonne Goolagong; la terza nella storia del torneo insieme a Margaret Court Smith. Sull’erba di Londra partita Molto combattuta e ricca di colpi di scena.

La gioia di Barty

Barty è al settimo cielo. “Mi ci è voluto molto tempo per realizzare il fatto di poter solo sognare di vincere questo incredibile torneo…. non ho dormito molto stanotte. Stavo pensando a tutti i ‘cosa succede’ se…. Poi in realtà quando sono scesa in campo, mi sono sentita come a casa in un certo senso. Sono davvero orgogliosa di me stessa per il modo in cui sono riuscita a resettarmi e andare avanti, continuando a giocare all’inizio del terzo set e mantenendo i nervi saldi fino alla fine”.