La Lega femminile di basket scende in campo e guarda al futuro delle sue ragazze. Ci siamo più volte occupati di atlete che sono anche un esempio importante di scelte di dual career, di volontà e organizzazione mutuate dallo sport e utilizzate per raccogliere anche successi in ambito professionale. Esempi di atlete olimpiche e paralimpiche che devono poter essere la guida per le nuove generazioni ne sono state fatti nel tempo. Ma come poter creare un percorso virtuoso che coinvolga sport, formazione e crescita professionale degli sportivi?
In ogni Federazione ci si attiva in progetti verticali che riescano in questo effort, coinvolgendo le ragazze e i ragazzi dei settori giovanili per accompagnarli in un percorso complementare alla vita in campo, non alternativo.
Per questo, nel mondo della pallacanestro femminile italiana c’è un piccolo esempio nato dalla volontà di chi vive la vita in campo con le ragazze e vuole accompagnare le stesse nel cammino di un’opportunità, chiara, che coinvolge tre temi fondamentali per la crescita come atlete anche fuori dall’area di gioco:

 

  • Athletes Branding.
  • Dual&Post Career.
  • Financial Management.

 

I percorsi, in parte finanziati, fanno parte di un progetto che si chiama “Women’s Worth” che, con il patrocinio della Lega Basket Femminile, tende a coinvolgere le 300 atlete delle due serie, offrendo loro la possibilità di aderire solo con una quota associativa a copertura del materiale didattico che verrà fornito a ogni corsista.
I docenti del corso, Raffaella Masciadri, Alessandra Ortenzi e Alessandro Forin, accompagneranno le ragazze durante i 3 moduli, tracciando una prima base che consentirà loro di approcciare ai tre temi specifici.
Da un’idea di Cesare Amabiglia, Jacopo Mulinacci e Daniele Missarelli, “Women’s Worth” è l’esempio concreto di quanto sia possibile impegnarsi per il cambiamento, stringere sinergie positive e mettere in campo l’esperienza di chi lavora sui temi di Athletes Branding, Dual & Post Career e Financial Management, per offrirle al servizio della crescita delle atlete del basket.
Quello che ci si augura, nel futuro prossimo, è la replica di questi format, anche nel mondo maschile e in tutte le discipline olimpiche e paralimpiche.

Per sapere di più del progetto scrivete una mail con le vostre richieste.

Per partecipare come atlete al progetto questo il LINK per l’adesione.