Pallavolo

Beach Volley / Mondiali: Menegatti-Orsi Toth si qualificano ai sedicesimi

Fonte: Federazione Italiana pallavolo

La seconda giornata di gare dei Campionati Mondiali di beach volley di Amburgo ha visto l’Italia ancora protagonista. Nel torneo femminile di Amburgo, è già arrivato un primo importante verdetto, con la coppia azzurra composta da Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth che si è assicurata un pass per i sedicesimi di finale.
Le due atlete tricolori, infatti, hanno bissato il successo di ieri contro le sorelle Mcnamara, superando questo pomeriggio le paraguaiane Michelle-Pati 2-0 (21-11, 21-12). Marta e Viktoria, nella sfida di ieri, hanno saputo dare un’importante prova di forza, portandosi a casa i due punti validi per la qualificazione al termine di una gara che, proprio come quella di ieri, ha lasciato davvero poco spazio alle avversarie.
Domani, chiuderanno la fase a gironi contro le padrone di casa Ittinger-Laboreur (ore 20.30), nella gara valevole per il primo posto nella pool.

Classifica: Menegatti-Orsi Toth 4 p, Ittinger-Laboreur 4 p ,Mcnamara-Mcnamara 2 p, Michelle-Pati 2 p

Europei U20 beach volley
Prosegue il percorso vincente di Scampoli-Bertozzi ai campionati Europei under 20, in corso di svolgimento a Goteborg, in Svezia. La coppia tricolore, ha guadagnato l’accesso alla semifinale, in programma domani (ore 9) contro le olandesi Schoon-Van Driel grazie ad un percorso netto. Negli ottavi di finale, le due azzurrine hanno avuto la meglio delle svizzere Bentele-Lutz 2-0 (21-15, 21-19), bissando poi il successo contro le padrone di casa Hellvig-Reffel 2-0 (21-15, 21-14) nel turno successivo.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare