Una prova devastante, mostruosa. Gli addetti ai lavori davano per favorita la Fiorentina Women’s per la vittoria della Supercoppa 2017, ma giocatrici e staff del Brescia Calcio Femminile ci credevano. Nel calcio, in fondo, vince chi ha più fame, e al Morgagni di Forlì le leonesse di mister Piovani sono arrivate voraci, con un unico obiettivo in testa, la vittoria. Il Brescia Calcio Femminile annienta 4-1 la Fiorentina di mister Fattori. Va sotto con un gol nei primi minuti di gara, poi pareggia, infine straripa nel secondo tempo.

LA CRONACA:

Passano solo cinque giri d’orologio e la Viola passa: Mauro approfitta di uno svarione difensivo del Brescia e trafigge una incolpevole Marchitelli. Il Brescia però non si arrende, si riassesta e inizia a macinare gioco. Al 10′ Heroum ricama per Giacinti, ma l’attaccante si fa ipnotizzare, clamorosamente, per ben due volte da Ohrstrom.

La sabbia scorre nella clessidra e il Brescia è sempre più padrone del campo. Il meritato pareggio arriva al 33′, ironia del destino, per un pasticcio della Fiorentina. Tortelli sbaglia un appoggio in difesa, Sabatino recupera la sfera, si invola verso la porta avversaria, dribbla anche Ohrstrom e deposita in rete. Al 38′ gran botta da fuori di Heroum che costringe Ohrstrom a rifugiarsi in corner.

E’ il preludio della riscossa del Brescia, che si materializza nel secondo tempo grazie a una prova corale pazzesca e a una Bergamaschi in formato Re Mida. L’esterno del Brescia Calcio Femminile al 6′ concretizza con una zampata in area un cross pennellato di Giugliano e porta in vantaggio le leonesse. Il gol del 2-1 carica ancora di più la squadra, che gioca sulle ali dell’entusiasmo.

Al 22′ della ripresa da un altro corner di Giugliano nasce il gol del sigillo: grande sponda di Girelli di testa e ancora Bergamaschi punisce la retroguardia viola. Al 33′ arriva il capolavoro di giornata, timbrato ancora da Bergamaschi. L’ex attaccante del Neunkirch lascia partire un pallonetto teso da quasi 30 metri che si infila sotto la traversa alle spalle di una Ohrstrom sconsolata.

E’ il gol del definitivo 4-1, che al triplice fischio fa scoppiare la festa biancoblù in campo.

Raggiante mister Piovani a fine gara: “Noi ci credevamo, ma la Fiorentina partiva con il vantaggio di una rosa che già si conosceva. Abbiamo lavorato bene e non ci siamo disunite nonostante lo svantaggio nei primi minuti di gioco. Vedere le ragazze gioire per questo trofeo è bellissimo e mi emoziona, so quanto impegno ci mettono ogni giorno ed ho vissuto sensazioni nuove, vibranti. Ora godiamoci la vittoria, ma giusto per un paio di giorni. Il campionato e la Champions incombono, quindi restiamo concentrati”.

IL TABELLINO:

Fiorentina Women’s-Brescia Calcio Femminile 1-4

FIORENTINA: WOMEN’S(4-3-1-2):Ohrstrom; Bartoli, Linari, Tortelli, Guagni (46’ pt Vigilucci); Einarsdottir (8’ st Bazil), Adami, Carissimi; Bonetti; Caccamo, Mauro (30’ st Zazzera). (Durante, Daniel, Rinaldi, Domi). All.: Fattori.
BRESCIA CALCIO FEMMINILE (3-5-2): Marchitelli; Di Criscio, Fusetti, Mendes; Tomaselli, Girelli (41’ st Ghisi), Giugliano, Heroum (25’ st Sikora), Bergamaschi (45’ st Pettenuzzo); Giacinti, Sabatino (Ceasar, Pettenuzzo, Cacciamali, Boglioni, Magri). All.: Piovani.
ARBITRO: Gasperotti di Rovereto.
RETI: pt 5’ Mauro, 33’ Sabatino; st 6’ e 22’ e 33’ Bergamaschi

NOTE: Giornata mite, terreno in discrete condizioni. Spettatori 500 circa. Ammoniti: Di Criscio. Calci d’angolo 7-2 per il Brescia. Recupero: 2’; 3’.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!