Vittoria importante del Brescia sabato pomeriggio contro la Res Roma. Spazio a tutte la parole delle protagoniste.

Mister Milena Bartolini fa i complimenti alle sue ragazze: “Sapevamo che venire a Roma era dura, non è un caso che qui le grandi non hanno fatto risultato venendo messe tutte in difficoltà per merito della Roma. Oggi le ragazze sono state molto brave perché abbiamo affrontato una squadra molto aggressiva, messa bene in campo che triplicava la marcatura su ogni ragazza, con il Brescia stanco più che fisicamente direi mentalmente. Nel primo tempo non riuscivamo a trovare gli spazi e se non sbaglio abbiamo realizzato un solo tiro in porta, mentre nella ripresa siamo scese in campo determinate e più tranquille continuando a giocare nonostante non trovassimo il vantaggio. Siamo davvero felici perché sono tre punti fondamentali. Si è chiusa una settimana che ha messo la parola fine ad un periodo molto lungo, iniziando prima della Champions, proseguito con gli impegni della Nazionale e poi co le tre partite affrontate in sette giorni. Oggi riconosciamo i meriti alla Roma, ma va detto che siamo state davvero brave perché, soprattutto nella ripresa, il rischio era quello di buttare tutto a mare. Penso si possa tranquillamente dire che il risultato è giusto anche per il gioco espresso e le occasioni create. So che stiamo maturando, non sempre questi processi di crescita sono lineari, ma dopo una settimana difficile non poteva esserci risposta migliore”.

Elisa Mele ai microfoni del sito ufficiale bresciano ha spiegato: “Sono punti che hanno un sapore particolare, anche perché il Mozzanica è stato frenato a Bolzano, quindi pesano particolarmente. La Roma è una squadra che si difende molto e non è facile segnarle, noi siamo state brave a mantenere la calma e anche se la rete è giunta solo nel finale abbiamo disputato una discreta partita. La possiamo definire una prova di maturità superata, contro il Verona ci aspetta un’altra gara difficilissima in cui daremo il massimo perché da qui alla fine dobbiamo tenere sempre alta l’attenzione”.

Tra le migliori in campo Barbara Bonansea: “E’ stata una partita molto difficile, abbiamo creato le occasioni per vincerla prima, ma non siamo riuscite a concretizzarle. In verità più i minuti passavamo più avvertivamo un po’ di ansia, anche se credo siamo state brave a non perdere la calma dimostrando alla fine di essere superiori ottenendo il gol vittoria. c’è stato il doppio impegno con il Wolfsburg, la Nazionale per molte di noi, tanti viaggi per tutte, poi tre gare in sette giorni quindi è stato davvero un periodo duro. Credo questa sia stata una prova di grande maturità”.

(Fonte foto: ACF Brescia)

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!