Sabato gara da incubo per il Brescia che ha perso 5 a 0 contro la Fiorentina Women’s.

Queste le parole di mister Milena Bertolini: “Il risultato parla chiaro, Fiorentina nettamente superiore a noi che ha vinto meritatamente. E’ una sconfitta che può essere salutare perché ci dà tante indicazioni. Facciamo in modo di trarre considerazioni positive per il proseguo del cammino. La Fiorentina è stata superiore dal 1′ al 90′, la differenza è stata la determinazione, la cattiveria e l’agonismo. Noi da questo punto di vista siamo mancate completamente. Il 4 a 0 del Mozzanica lo scorso anno? Era un risultato diverso, forse un po’ bugiardo rispetto a quello che si era visto in campo. Questo risultato invece rispecchia davvero il risultato dalla gara. Dobbiamo riflettere su questa sconfitta e serve cambiare marcia in vista di mercoledì contro il Tavagnacco. Abbiamo tutte le possibilità per ripartire”.

Queste invece le parole di Barbara Bonansea: “Abbiamo sbagliato molto, loro sono state più brave di noi. Serve mettere i piedi a terra e bisogna lavorare tanto per tornare ad alti livello. Noi pecchiamo di fame di vittoria, è uno nostro sbaglio. Bisogna abbassare la testa e lavorare. Spero questa sia simile alla partita persa 4 a 0 lo scontro anno col Mozzanica, anche perché così non possiamo giocare: io non riconosco la mia squadra. Non bisogna mai abbattersi, rialziamo la testa contro il Tavagnacco”.

Così Cecilia Salvai spiega: “Da qui dobbiamo ripartire perché peggio di così non si può fare. Il risultato parla chiaro, loro hanno fatto la partita e complimenti per il gioco espresso. Noi siamo state a guardarle per tutta la partita, abbiamo costruito a sprazzi ma il Brescia non era in campo. Forse noi eravamo impaurite, contro la Fiorentina non ha funzionato a livello fisico, tecnico e tattico. Non era uno scontro per lo scudetto perché siamo solo ad inizio campionato, abbiamo tutto il girone di ritorno. Non andiamo avanti con la paura di perdere altri punti, giochiamo le nostre partite come se non fosse successo nulla ma impariamo dai nostri errori”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!