Continua il duello a distanza tra Megan Rapinoe e Donald Trump. L’atteggiamento della 33enne americana, che volutamente non ha intonato l’inno statunitense prima della partita contro la Spagna per protestare contro la Casa Bianca, non è piaciuto al presidente degli USA.
Ma, ad alimentare le polemiche nelle ultime ore sono state anche le dichiarazioni che Megan Rapinoe al magazine Eight by Eight prima della partenza per il Mondiale: “Non andrei alla Casa Bianca in caso di vittoria ma tanto non credo neanche arriverebbe l’invito“. Donald Trump ha risposto via social: “Sono un grande appassionato di calcio femminile ma credo che Megan Rapinoe dovrebbe portare a termine il proprio lavoro prima di parlare. Dovrebbe esser orgogliosa del nostro paese e di indossare i colori della nostra bandiera. Non avevo ancora deciso se invitare il team alla Casa Bianca ma adesso non ho dubbi. Inviterò la squadra al rientro negli USA sia che vincano o meno“.