Calcio

Calcio Femminile / Carolina Morace: “Abbiamo segnato a raffica per rispondere a calci e bestemmie”

49348567_10155875487596937_5238773087847055360_n
Foto: Ac MIlan

Calci, bestemmie e insulti. Al termine della partita tra Milan e Pink Bari, conclusa con il risultato di 8-0 a favore del Milan, il tecnico delle rossonere Carolina Morace, ai microfoni Sky, ha scelto quanto accaduto sul terreno di gioco attaccando la società barese per il comportamento scorretto di alcune loro giocatrici durante l’incontro. “Purtroppo il Bari non è venuto a giocare, troppi falli e troppi insulti verso le mie ragazze. Tutte cose che non fanno bene allo sport, al nostro calcio femminile. Il Pink Bari ha una dirigenza ottima e competente, ma alcune loro giocatrici non hanno capito che il calcio femminile sta crescendo in tutto e devono cambiare atteggiamento. Sentire le bestemmie in campo è stato uno spettacolo indecoroso. Dato che le mie ragazze non avevano altre armi, han cercato di fare più gol possibili, con la mia approvazione ovviamente. Sono state bravissime le mie ragazze. Soprattutto Giacinti, non tanto per i 4 gol fatti, ma per non aver mai reagito. Ha preso calci per tutta la gara, anche a palla lontana, la Moreno ha preso un pugno anche. Cose che non fanno bene al nostro sport”.
Questo ciò che ha detto la Morace e di sicuro un gesto che di certo non fa piacere a tutto il movimento in rosa e che, come già affermato dalla stessa coach, si deve assolutamente cambiare atteggiamento se si vuole crescere professionalmente.
Non solo turpiloqui ma anche gesti antisportivi. Il tecnico rossonero ha fatto i complimenti al proprio bomber Giancinti, e non riferendosi solo sul suo rendimento: “Sono state bravissime le mie ragazze. Soprattutto Giacinti, non tanto per i 4 gol fatti, ma per non aver mai reagito. Ha preso calci per tutta la gara, anche a palla lontana, la Moreno ha preso un pugno anche. Cose che non fanno bene al nostro sport”.

49384610_10155875488686937_3734205164559532032_n
Fonte: Ac Milan

Ritengo che le dichiarazioni della Morace siano state eccessive rispetto a quello che è successo nella gara – commenta Alessandra Signorile, presidente della Pink Bari – Non è stata una sfida violenta. C’è stato un episodio spiacevole: la mia calciatrice dice di aver ricevuto per prima un epiteto poco felice, testa di c… E ha replicato alla allenatrice Morace in maniera forte. Di questo mi ero scusata già con la Morace. Poco fa l’ho chiamata e le ho detto che ha esagerato. Nei prossimi giorni si comprenderà perché la Morace ha commentato in questa maniera la vicenda“.

Informazioni sull'autore

Martina Carpi

Martina Carpi

Ciao mi chiamo Martina e ho 19 anni. Sono diplomata in ragioneria e grande appassionata di sport. Sono infatti cresciuta in una famiglia di sportivi, mia mamma pallavolista, mio papà calciatore e addirittura mio bisnonno materno ex calciatore della Borghesiana, attuale Fc Inter. Gioco a calcio da tanti anni e per questo provo a portare la mia esperienza a Sportdonna con curiosità, aneddoti e dietro le quinte.
Mi piace dedicarmi alla lettura e spero che lo sport in qualche modo possa un giorno diventare il mio lavoro. Il mio motto è: “crederci sempre, mollare mai!”

Commenta

Clicca qui per commentare