Ultima gara della Nazionale Italiana di calcio femminile prima della partenza per la Francia. A Ferrara di scena la Svizzera, che occupa il 18° posto del ranking FIFA ma che non è riuscita a strappare il pass per il Mondiale.
La Svizzera è un’avversaria di assoluto valore – ha detto alla vigilia il ct Milena Bertolini – è importante confrontarci contro una squadra forte per capire a che punto siamo e per farci trovare pronte per il Mondiale”.

Le formazioni ufficiali:
Italia: Giuliani, Bergamaschi, Gama, Galli, Linari, Guagni, Girelli, Bonansea, Mauro, Cernoia, Giugliano.
Svizzera: Thalmann, Megroz, Rinast, Maritz, Reuteler, Widmer, Bachmann, Kiwic, Gut, Calligaris, Bernauer

 

SI PARTE:
Parte subito forte la squadra azzurra che già all’ottavo minuto colpisce una traversa su punizione con Cernoia. L’Italia spinge e continua a creare pericoli ad un Svizzera che resta alle corde. Al 21′ ci prova Bonansea con un bel tiro da fuori, la palla esce di poco. Un minuto dopo ci prova Cernoia, ma anche lei non è fortunata.
La Svizzera non riesce proprio ad entrare in partita e al 32′ finisce sotto. L’Italia passa in vantaggio con Galli che si inserisce e poi supera il portiere prima di battere a rete.
Qualche minuto dopo si fa male Alia Guagni dopo un fortuito scontro di gioco, al suo posto Bartoli, difensore della Roma.
Al 42′ altra traversa per l’Italia, questa volta di Bonansea che dopo una finta calcia verso la porta ma senza fortuna.
La Svizzera si vede nel finale della gara quando in seguito ad un calcio d’angolo costringe Giuliani ad una bella parata con le dita della mano.
Finisce così il primo tempo.

Dopo un avvio una po’ in sordina, l’Italia al quarto d’ora trova il raddoppio. Bellissima l’azione sulla fascia sinistra di Giuliano, il suo cross in area è perfetto per Girelli che anticipa il difensore e con un tocco uno’ fortunoso batte il portiere.
Al 65′ esce proprio Cristiana Girelli per Valentina Giacinti che va a fare coppia in attacco con la sua collega milanista Sabatino.
I ritmi sono sicuramente più bassi rispetto al primo tempo. La Svizzera gioca sempre di rimessa ma l’Italia ora non ha fretta e sembra non vuole forzare troppo.
Esce Bergamaschi, entra Boattin. E poi Galli esce al posto di Martina Rossucci che aveva ritrovato l’azzurro nell’ultima gara contro l’Irlanda dopo una stagione tormentata per via dell’operazione chirurgica che ha dovuto subire.
Italia pericolosa al 70′  con Cernoia che, dalla destra, fa partire in cross molto bello che mette in seria difficoltà il portiere della Svizzera che si rifugia in angolo
L’Italia ancora una volta subisce una rete da palla inattiva. Succede all’83 quando dopo un angolo battito dalla destra la palla balla in area senza che nessuno la allontana, ci pensa la svizzera Reuteler a depositarla in rete.
E proprio all’ultimo minuto arriva il terzo gol di Daniela Sabatino che raccoglie in area un cross perfetto dalla sinistra e batte facilmente a rete.
Triplice fischio! L’Italia vince nettamente contro la Svizzera e ora è pronta per partire per la Francia!