La Juventus vince lo scudetto di calcio femminile con 2 giornate di anticipo. Battendo il Napoli senza difficoltà (2-0 già nel primo tempo con le reti di Girelli e Bonansea) la formazione bianconera ha potuto fare festa godendosi il meritato tributo.
Nonostante la partita in meno, gli undici punti di distacco del Milan rendono matematicamente impossibile la rimonta a due giornate dalla fine. Un percorso netto perfetto, in cui le ragazze di Rita Guarino hanno mostrato la loro superiorità soprattutto negli scontri diretti con il Milan stesso, che è stata da subito la principale avversaria.
Nella corazzata bianconera – costruita per vincere in Italia evidentemente e prossima a un approccio più ambizioso in Europa – c’è anche la regina del gol del calcio italiano: Cristiana Girelli, maglia numero dieci, quest’anno ha messo a segno più di venti marcature in campionato (21 per la precisione), cioè più delle gare giocate.

La cronaca

Avvio equilibrato ma al 19’ Juve avanti: Salvai la mette sulla destra per Maria Alves che crossa sulla testa di Girelli, Tasselli respinge come può ed il centravanti della Nazionale fa gol con un facile tap in. Al 23’ prima conclusione Napoli con un mancino debole di Popadinova tra le braccia di Giuliani. Al 29’ raddoppio Juve: ancora preciso il cross di Alves alle spalle di Di Marino dove Bonansea appoggiava in rete alle spalle di Tasselli. Reazione azzurra con Goldoni, la cui azione personale – ed il sinistro che ne consegue – veniva bloccata da Giuliani.

Ripresa al via con Girelli che sfiora il tris ma non centra il bersaglio per centimetri. Occasione Juve poco dopo anche con Lundorf, imprecisa da pochi passi. Al 25’ Bonansea sposta e calcia: palla che colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Altro legno poco dopo, stavolta centrato da Girelli grazie al volo prodigioso di Tasselli che devia sulla traversa la botta da fuori del bomber bianconero. Il Napoli mette fuori il muso con Cafferata e Nocchi ma è tardi. Ora le azzurre aspettano il risultato di oggi tra San Marino e Inter, molto importante in chiave salvezza.

IL TABELLINO

JUVENTUS-NAPOLI 2-0

RETI: Girelli 19’, Bonansea 29’ p.t.

JUVENTUS (4-4-2) Giuliani; Lundorf (dal 26’ s.t. Hyyrinen), Salvai (dal 12’ s.t. Sembrant), Gama, Boattin; Maria Alves (dal 37’ s.t. Berti), Caruso, Rosucci, Bonansea; Girelli, Staskova (dal 12’ s.t. Zamanian) (Bacic, Soggiu, Galli, Cernoia, Pedersen S.). All.: Guarino
NAPOLI (4-3-3): Tasselli; Cafferata (dal 30’ s.t. Fusini), Di Marino, Arnadottir, Oliviero; Goldoni, Pedersen L., Errico (dal 39’ s.t. Kubassova); Popadinova, (dal 30’ s.t. Rijsdijk), Nocchi, Hjolman (dal 18’ s.t. Capparelli) (Boaglio, Risina, Groff, Huchet, Nencioni). All.: Pistolesi
Arbitro: Galipò di Firenze (Marchetti-Ferrari/Nicolini)
Note. Porte chiuse a Vinovo. Rec.: 0’ p.t., 3’ s.t. ammonite Rosucci, Bonansea (J)