Calcio

Calcio femminile / L’Australia non sa perdere: “Derubate”. E spunta una clausola che disprezza l’Italia

Foto: Getty Images

Davvero una bella rivincita quella della nazionale italiana nei confronti dell’Australia in questi Mondiali di Francia. Da tempo infatti anche da parte dei dirigenti australiani è in atto una sorta di screditamento costante nei confronti del movimento calcistico di casa nostra.
Per capire quanto abbia dato fastidio la sconfitta di ieri basta leggere quanto scritto dalla stessa Federazione sul suo origlio Twitter. “90 + 5 ‘Gol Italia. Le europee la rubano nel finale. 1-2”.
Rubata? L‘Italia non solo ha giocato alla pari ma anche meritato il successo grazie alla determinazione e alla forza di volontà delle ragazze che nel secondo tempo hanno giocato senza alcun timore segnando tra l’altro anche due due reti poi annullate per fuorigioco il primo molto dubbio tra l’altro.
Nessun furto, la squadra azzurra ha messo in campo idee e voglia di stupire.
Ci sono rimasti in Australia. Perdere contro una squadra sulla carta inferiore ha dato parecchio fastidio. Per capire quanto, basti pensare che la stessa Federazione australiana da tempo vieta alle giocatrici del Paese oceanico di indossare la maglia di una squadra italiana perché ritengono il nostro campionato non all’altezza…Non è una bella rivincita?

Foto: Getty Images

LE CONVOCATE
CALENDARIO, RISULTATI E CLASSIFICHE