Quarti di finale del Mondiali di calcio femminile. Italia-Olanda. Le azzurre vogliono entrare nella storia e continuare a far sognare gli italiani.
Si gioca in una giornata caldissima, in un orario indegno per una sfida così importante. Imponente la marea arancione, i tifosi olandesi sono in maggioranza ma quelli italiani si fanno sentire. La vincente di Italia-Olanda sfiderà chi passerà il turno nell’ultima semifinale, Germania-Svezia, in programma alle 18.30.
Il percorso dell’Olanda è stato finora intatto dal punto di vista dei risultati, con 3 vittorie su 3 ai gironi e il trionfo sul Giappone agli ottavi di finale, grazie al rigore siglato da Lieke Martens al 90’ contro le asiatiche.

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Galli, Giugliano, Cernoia; Giacinti, Bonansea. Ct: Bertolini
OLANDA (4-3-3): Van Veenendaal; Van Lunteren, Van der Gragt, Bloodworth, Van Dongen; Groenen, Van de Donk, Spitse; Van de Sanden, Miedema, Martens. Ct: Wiegman

(Getty Images)

PARTITE!

4′: nessuna azione di rilievo fino a questo momento con l’Olanda che di fatto fa la gara costringendo l’Italia a difendersi
11′: il caldo è davvero insopportabile, si gioca su ritmi piuttosto bassi e non succede praticamente niente
18′: la prima vera occasione da gol la crea l’Italia. Bonansea spizzica per Bergamaschi che si trova davanti al portiere la palla buona ma non riesce a colpirla nella maniera migliore favorendo l’intervento dell’estremo difensore
28′:Bonansea crossa in area dalla destra, il portiere blocca in presa aerea. Succede davvero poco
30′: ci prova Miedema da fuori area, Giuliani blocca facilmente
31′: l’arbitro ferma il gioco per permettere alle giocatrici di rinfrescarsi
35′: occasione Italia: Giacinti ha la palla buona ma non riesce ad inquadrare la porta sfiorando il palo
40: ammonita Linari per un fallo al limite dell’area. Non era tra le quattro diffidate, che sono Girelli, Gama, Bartoli e Cernoia.
41′: punizione di Spitse che non impensierisce Giuliani
45′: 5 minuti di recupero
46′: l’Olanda preme molto ma la difesa azzurra regge
FINE PRIMO TEMPO
L’Olanda ha sicuramente fatto la partita ma le due occasioni più ghiotte sono state dell’Italia. Il caldo incide molto sui ritmi.

(Getty Images)

Si riparte

1′: esce Bartoli per un problema fisico, dentro Boattin. Dal punto di vista tattico non cambia nulla
50′: Olanda pericolosa con Martens, Giuliano para. L’Olanda torna a premere come nel primo tempo
51′: ancora Olanda vicina al gol con la palla che attraversa tutta l’area di rigore azzurra senza che nessuna giocatrice arancione riesca ad intercettarla
54′: esce Bonansea, dentro Sabatino vice capocannoniere del campionato italiano con la maglia del Milan
58′:  Traversa dell’Olanda! Van der Grag da fuori area stoppa e calcia di precisione e potenza colpendo in pieno la traversa
63′: ancora Olanda vicina al gol. Van der Grag su punizione sfiora il palo alla destra di Giuliani. Italia in chiara difficoltà
70′: OLANDA IN GOL! punizione dalla sinistra, colpo di testa di Miedema e palla in gol
73′: ammonita Cernoia per un fallo a centrocampo, era diffidata
75′: fuori Bergamaschi, dentro Serturini al suo debutto in questo Mondiale
79′: ammonita Sabatino che ha trattenuto per la maglia un’avversaria
80′: OLANDA IN GOL: ancora una punizione, ancora un gol di testa: questa volta segna Van der Grag che salta altissima

82′: reazione azzurra con Sabatino che ci prova ma la sua conclusione è parata da Van Veenendaal
90′: 5 minuti di recupero

E’ finita! L’Italia esce dai Mondiali di calcio femminile a testa alta. Applausi per le nostre ragazze!

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!