Calcio

Calcio femminile / Mondiali: un’Italia bellissima vola agli Ottavi! Applausi

Credits: Getty Images

Due sono le vittorie consecutive. Cinque sono le reti segnate dall’Italia alla Giamaica. I Mondiali di calcio femminile hanno trovato la sorpresa di questa prima del calendario: la nostra Nazionale. Non era facile restare concentrate dopo il diluvio di applausi e complimenti piovuti da ogni parte, e invece le ragazze azzurre sono state bravissime anche da questo punto di vista. Ora il passaggio agli Ottavi è cosa fatta. Basterà pareggiare con il Brasile il prossimo 18 giugno per finire in testa al girone e trovare quindi un’avversaria più abbordabile. Non male davvero!
Dopo lo show di Barbara Bonansea contro l’Australia, oggi la scena è tutta per Cristiana Girelli autrice di una splendida tripletta (12′ su rigore, 25′ e 46′). Le ultime due metri sono invece di Galli, subentrata nella ripresa a Bergamaschi e autrice di una prestazione maiuscola.
Essere arrivati agli Ottavi è una soddisfazione enorme – è il commento del ct Milena Bertolini – siamo davvero tutti emozionati. Grazie a chi ci sta seguendo con tanta passione“.
Contro un avversario non certo irresistibile la nostra Nazionale ha avuto il merito di restare concentrata e di di non dare scontata la vittoria. Insomma l’Italia c’è e ci farà divertire ancora!

GIAMAICA-ITALIA 0-5
RETI: 12′ rig. Girelli, 25′ Girelli, 1′ st Girelli, 26′ e 81′ st Galli
Giamaica (4-4-2): Schneider; Campbell, Plummer, A. Swaby, Blackwood; Adamolekun, Solaun, C. Swaby (1′ st Sweatman), Asher; Shaw, Grey (21′ st Brown). A disp.: McClure, Jamieson, Hudson-Marks, Shim, Cameron, Bond-Flasza, Carter, Patterson, Matthews. Ct.: Menzies.
Italia (4-3-3): Giuliani; Guagni (12′ st Boattin), Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi (20′ st Galli), Giugliano, Cernoia; Sabatino, Girelli (26′ st Giacinti), Bonansea. A disp.: Marchitelli, Pipitone, Galli, Rosucci, Parisi, Tarenzi, Serturini, Fusetti, Mauro, Tucceri. Ct.: Bertolini.
Arbitro: Keighley (Nuova Zelanda)
NOTE: spettatori 12.000 circa. Ammonite: Schneider, Shaw (G). Recupero 3’pt, 4’st. All’11’ pt Schneider (G) para un calcio di rigore a Girelli (I) che viene poi fatto ripetere dall’arbitro.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare