Andiamo a vedere le pagelle di Orobica-Atalanta che si è giocata alle 12.30 per il campionato di Serie A di calcio femminile:

OROBICA

Lanni 8: Sul primo gol può davvero poco, ma poi compie due parate su Fusar Poli e Cambiaghi da grandissima protagonista. Neanche sul raddoppio può molto. La sensazione è che ci troviamo di fronte a un fenomeno per il futuro della nostra nazionale;

Milesi 5.5: qualche difficoltà di troppo, quando soprattutto l’Atalanta allarga il gioco. Esce a venti minuti dalla fine; (73′ Assoni sv)

Brasi 5: soffre tantissimo la vivacità di Stracchi, se la perde sempre alle spalle. Colpevole soprattutto sul secondo gol;

Vavassori 6: è l’unica che dietro, oltre alla splendida Lanni, tiene in piedi la baracca;

Segalini 5: prestazione non incoraggiante, quando passano dalla sua parte infatti difficilmente riesce a fermare le sue avversarie;

Czecka 5.5: ci mette l’impegno, senza riuscire però a risultare decisiva. Nella ripresa meglio che nel primo tempo;

Poeta 5: rimane ferma sul gol di Pellegrinelli, in marcatura non riesce a tenerla;

Fodri 5.5: corre molto, ma senza ad essere continua;

Barcella 5: si vede poco tra le linee, spesso chiusa da un centrocampo avversario che giganteggia. Esce all’ora di gioco; (63′ Viscardi 5): non cambia passo al centrocampo;

Merli L. 6: è una delle poche che fa qualcosa davanti, la sua fisicità serve e anche la tecnica si vede;

Merli C. 5: prestazione poco convincente per l’attaccante dei padroni di casa spesso isolata dal gioco dalla marcatura fissa delle due centrali avversarie che ruotano su di lei; (83′, Thisler sv)

ATALANTA

Lemey 6: deve fare giusto l’ordinaria amministrazione, ma stupisce come si faccia tutto il campo per entrambi i gol a dimostrare grande voglia di fare gruppo;

Lazzari 6.5: non sbaglia nulla quando deve difendere, si fa vedere poco davanti;

Vitali 7: altra prestazione ordinata, gioca una partita perfetta;

Rizzo 7: impeccabile come sempre, non sbaglia un intervento e dimostra grandissima solidità con la compagna Vitali al centro della difesa;

Jordan 6.5: gioca una buona prestazione, dimostrando personalità e intelligenza. Salta sempre l’uomo e nel primo tempo su Merli è decisiva;

Fusar Poli 7: i piedi delicati le permettono di essere in cima alla lista di quelle che devono battere ogni tipo di punizione. Giocatrice di spessore e talento ha già dimostrato di avere qualcosa per fare un salto di qualità e cresce gara dopo gara; (92′, Zanoli sv)

Scarpellini 6.5: buona prestazione in mezzo al campo, decisiva quando completa l’1-2 con la Stracchi per il raddoppio della sua squadra;

Re 6.5: corre molto e gioca per la squadra, si mette a disposizione e in un paio di occasioni è anche pericolosa;

Pellegrinelli 7.5: nel primo tempo di testa sblocca la partita, mettendola in discesa per le sue. Nella ripresa prende un palo clamoroso con un tocco sotto. Gioca una partita intelligente e di grande presenza in area di rigore;

Stracchi 8: gioca una partita straordinaria, di grande intensità e voglia. Segna il gol del 2-0 con grande personalità, leader vera;

Cambiaghi 7: nel primo tempo un colpo sotto si stampa sulla traversa. Si muove molto e un paio di volte trova pronta Lonni a negarle la gioca del gol. A venti dalla fine esce quando non ne aveva piu’; (71′ Colombo sv)

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!