Calcio Sport

Calcio femminile / Super Olivieri: entra e para il rigore al 93’!

Campionato di Serie B di calcio femminile. Fari puntati nei minuti finali di Fortitudo Mozzecane – Ravenna, il punteggio è in parità e al minuto 93’ viene assegnato un calcio di rigore per le ospiti con conseguente espulsione del portiere veneto Meleddu. La partita sembra destinata a prendere una direzione ben precisa ma la subentrata portiere Olivieri cambia le sorti del match: entra e para il rigore consentendo di terminare in parità una partita definita stranissima.
Non capita spesso di raccontare una storia simile.
Francesca ha così commentato a caldo l’emozione del rigore parato sul profilo facebook della società: “Ero abbastanza tranquilla, non sentivo troppa pressione addosso, anche se mancavano pochi minuti alla fine e sapevo dell’importanza del risultato in quella partita. Ero abbastanza sicura di me. Forse il poco tempo a disposizione ha fatto in modo che non pensassi troppo a cosa ci fosse in gioco, a cosa avremmo potuto perdere; probabilmente questo è andato a mio vantaggio. Tutte mi hanno fatto i complimenti e Giulia e Silvia mi hanno ringraziata per aver risollevato le sorti di una partita che si era messa piuttosto male”.
Non sono di certo mancati gli elogi anche per Giulia Meleddu, portiere titolare che però ha dovuto accettare il provvedimento dell’arbitro: “Giulia, fino a quel momento, ha disputato una partita fantastica e, infatti, era molto dispiaciuta per un cartellino del genere”.


Dopo la pausa natalizia, la Fortitudo Mozzecane ripartirà il 13 gennaio da Milano contro la capolista Inter (in virtù del posticipo della gara del 6 gennaio contro la Roma XIV Decimoquarto) e chissà che per il portiere Olivieri non ci sia una maglia pronta da titolare e tante altre parate da poter raccontare.

Informazioni sull'autore

Martina Carpi

Martina Carpi

Ciao mi chiamo Martina e ho 19 anni. Sono diplomata in ragioneria e grande appassionata di sport. Sono infatti cresciuta in una famiglia di sportivi, mia mamma pallavolista, mio papà calciatore e addirittura mio bisnonno materno ex calciatore della Borghesiana, attuale Fc Inter. Gioco a calcio da tanti anni e per questo provo a portare la mia esperienza a Sportdonna con curiosità, aneddoti e dietro le quinte.
Mi piace dedicarmi alla lettura e spero che lo sport in qualche modo possa un giorno diventare il mio lavoro. Il mio motto è: “crederci sempre, mollare mai!”

Commenta

Clicca qui per commentare