Calcio

Calcio femminile/Tavagnacco, al via la preparazione della nuova stagione

Il Tavagnacco ha iniziato la preparazione in vista della prossima stagione di Serie A di calcio femminile. Un traguardo per la squadra friulana che, con il campionato 2019/2020, si appresta a vivere le emozioni della massima categoria per il 19esimo anno consecutivo.

A guidare le ragazze c’è mister Luca Lugnan, alla sua prima sul campo con i colori gialloblù: “Ho voglia di mettermi in gioco nel mondo del calcio femminile. Da parte mia c’è sicuramente tanta emozione e tanto entusiasmo. Al campo di via Tolmezzo c’erano anche il presidente e il suo vice, Roberto Moroso e Domenico Bonanni che ha subito preso la parola: “Ripetere quanto fatto lo scorso anno non sarà facile ma c’è grande motivazione e siamo certi di poter competere con ogni avversario. Questa volta iniziamo prima la stagione perché vogliamo mandare un messaggio forte: il professionismo prima che da dietro le scrivanie lo si fa in campo”.
Una giornata emozionante per Elisa Camporese, l’anno scorso in campo e che oggi ricopre il ruolo di direttore tecnico: “Che estate intensa! Con il vicepresidente abbiamo lavorato tanto per creare una base solida. Ovviamente ci sarà bisogno di un po’ di tempo perché le ragazze possano fare gruppo visti i tanti volti nuovi. Bisogna lasciare loro, e allo staff, il tempo di lavorare con la massima serenità.

Allenatore: Luca Lugnan (nuovo)
Acquisti:Sofia Kongouli (Fiorentina), Lara Ivanusa (Glasgow City), Millie Chandarana (Loughborough Foxes Wfc), Valentina Puglisi (Juventus), Benedetta Brignoli (Sassuolo)
Cessioni: Elisa Camprese (ritiro), Federica Cavicchia (Napoli), Kaja Ezen (Roma), Heidi Kollanen (Orebro). Emma Errico (Sassuolo), Caterina Fracaros (Inter)

Informazioni sull'autore

Diletta Barilla

Diletta Barilla

Da sempre appassionata di sport seguo prevalentemente il calcio, anche nella sua versione più “grezza” il soccer della lega americana. Sarà forse per la data di nascita, il 4 luglio, ma ho un debole per gli atleti a stelle e strisce e tutto lo sport made in USA. La racchetta da tennis sempre a portata di mano, il pallone come mantra

Commenta

Clicca qui per commentare