Calcio

Calcio femminile / Uragano Italia: travolta anche Malta. Sesto successo consecutivo

Fonte:Twitter Figc Femminile

Sotto il diluvio di Castel di Sangro, nell’ultima partita del 2019, la Nazionale italiana di calcio femminile  batte 5-0 Malta conquistando il sesto successo consecutivo nelle qualificazioni a EURO 2021. Davanti ai circa 3mila spettatori presenti allo stadio ‘Teofilo Patini’,nei primi 45’ arrivano le reti di Cernoia (doppietta), Sabatino e Giugliano, mentre nella ripresa – complice l’espulsione di Giugliano – la squadra fatica un po’ di più, ma trova comunque il 5-0 a tempo quasi scaduto con una grande conclusione di Greggi, al suo primo gol in Nazionale.
Con questo successo l’Italia mantiene la vetta del Gruppo B con tre punti di vantaggio sulla Danimarca, che però ha una partita in meno. Le prossime gare di qualificazione agli Europei di calcio femminile del 2021 si disputeranno nell’aprile del 2020, con le Azzurre che affronteranno Israele e Bosnia per poi proiettarsi sulle ultime due decisive sfide con la Danimarca (9 giugno in casa e 22 settembre in trasferta).
Avevo chiesto alla squadra di chiudere bene questo 2019 –  le parole del ct Milena Bertolini – che per noi e per tutto il movimento è stato un anno fantastico, le ragazze sono state molto brave anche oggi e hanno fatto vedere un bel calcio. Nel nuovo anno faremo di tutto per prenderci la qualificazione all’Europeo. Non sarà facile, ma questo gruppo ha una gran voglia di continuare a fare bene dimostrando che il nostro è un calcio di gran livello”.

ITALIA-MALTA 5-0 (4-0 pt)
RETI: 27’ e 37’ Cernoia (I), 42’ Sabatino (I), 45’ Giugliano (I), 91’ Greggi (I)
ITALIA (4-3-3): Giuliani; Bartoli (46’ Bergamaschi), Fusetti, Linari, Boattin; Rosucci, Giugliano, Galli (56’ Greggi), Cernoia; Girelli, Sabatino (67’ Tarenzi). A disp: Aprile, Piazza, Lenzini, Merlo, Marinelli, Tarenzi, Caruso, Glionna, Salvatori Rinaldi, Tucceri Cimini. Ct: Milena Bertolini.
MALTA (4-5-1): Xuereb; Flask, Zammit, Lipman, Farrugia (46’ Sciberras); Cuschieri (46’ Said), Zammit, Sultana (69’ Xuereb), Borg, Theuma; Farrugia. A disp: Borg, Mifsud, Carabott, Borg, Xuereb, Turner. Ct: Mark Antony Gatt.Arbitro: Eleni Antoniu (GRE)
Note: spettatori 3000. Espulsa Giugliano (I). Ammonita Girelli (I).

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare