Dopo una stagione a dir poco travagliata Martina Rosucci è riuscita a prendere proprio in extremis il treno che porta ai Mondiali di calcio femminile che si disputeranno a giugno in Francia. La centrocampista della Juventus dopo il grave infortunio al legamento crociato del ginocchio destro rimediato a settembre, ha lavorato per mesi e mesi in palestra per farsi trovare pronta alla chiamata di maggio. Nella lista delle 23 convocate c’è anche lei che, attraverso i social, fa capire molto bene cosa sta provando in questi giorni.

Non c’è stato un giorno, non uno, dei miei ultimi difficili mesi in cui io non abbia visualizzato nella mia testa questo obiettivo. Ho avuto paura, lo confesso. Paura di non riuscire a VIVERE quello che, dopo tanti anni di sacrifici, avevo conquistato sul campo con le mie compagne: il mondiale.
E quando dirmi “Marti, non aver paura” non funzionava più, mio papà mi ha suggerito: “Solo per oggi, non ti preoccupare”. Solo per oggi, per tutti i giorni della tua vita.
Ho imparato, provandola, che la paura non va evitata, né combattuta ma vissuta a fondo ed ACCOLTA. Solo in questo modo sono riuscita ad accettare che non potevo comandare tutto ciò che mi accadeva. L’unica cosa che potevo fare era quella di non perdere la FIDUCIA, perché quella stessa paura mi stava suggerendo quanto io tenessi a quell’obiettivo e quanto avrei fatto tutto ciò che mi era umanamente possibile fare per raggiungerlo.
Ho a volte pensato con la testa che non ce l’avrei fatta, ma il mio cuore e la mia anima invece ogni giorno mi suggerivano “Solo per oggi, non ti preoccupare. TU CE LA FARAI.”
Oggi mi ritrovo qui, con una miriade di immagini nella testa che si fanno posto nel mio cuore e che raffigurano per lo più la mia famiglia e le poche persone che amo, quelle che non hanno smesso di credere in me neanche quando era difficile farlo, quelle che mi hanno dato fiducia senza mai smettere di aspettarmi e che non vedevano l’ora di rivedermi felice. Nella mia scritta “ITALIA” ci siete voi.
E c’è l’immagine che ho visualizzato ogni santa mattina negli ultimi mesi, appena aperti gli occhi: la maglia azzurra, il tricolore e Francia 2019. 23 ragazze rappresenteranno l’Italia nel Mondo.
Lo faremo con orgoglio ed onore. E con tutta la nostra anima”.

View this post on Instagram

23 ragazze rappresenteranno l’Italia nel Mondo. Non c’è stato un giorno, non uno, dei miei ultimi difficili mesi in cui io non abbia visualizzato nella mia testa questo obiettivo. Ho avuto paura, lo confesso. Paura di non riuscire a VIVERE quello che, dopo tanti anni di sacrifici, avevo conquistato sul campo con le mie compagne: il mondiale. E quando dirmi “Marti, non aver paura” non funzionava più, mio papà mi ha suggerito: “Solo per oggi, non ti preoccupare”. Solo per oggi, per tutti i giorni della tua vita. Ho imparato, provandola, che la paura non va evitata, né combattuta ma vissuta a fondo ed ACCOLTA. Solo in questo modo sono riuscita ad accettare che non potevo comandare tutto ciò che mi accadeva. L’unica cosa che potevo fare era quella di non perdere la FIDUCIA, perché quella stessa paura mi stava suggerendo quanto io tenessi a quell’obiettivo e quanto avrei fatto tutto ciò che mi era umanamente possibile fare per raggiungerlo. Ho a volte pensato con la testa che non ce l’avrei fatta, ma il mio cuore e la mia anima invece ogni giorno mi suggerivano “Solo per oggi, non ti preoccupare. TU CE LA FARAI.” Oggi mi ritrovo qui, con una miriade di immagini nella testa che si fanno posto nel mio cuore e che raffigurano per lo più la mia famiglia e le poche persone che amo, quelle che non hanno smesso di credere in me neanche quando era difficile farlo, quelle che mi hanno dato fiducia senza mai smettere di aspettarmi e che non vedevano l’ora di rivedermi felice. Nella mia scritta “ITALIA” ci siete voi. E c’è l’immagine che ho visualizzato ogni santa mattina negli ultimi mesi, appena aperti gli occhi: la maglia azzurra, il tricolore e Francia 2019. 23 ragazze rappresenteranno l’Italia nel Mondo. Lo faremo con orgoglio ed onore. E con tutta la nostra anima. E adesso? #AdessoComePrima ????

A post shared by Martina Rosucci (@martinarosucci) on