Camila Giorgi fantastica: trionfa nel Torneo di Montreal ed entra tra le 50 tenniste più forti del mondo. L’azzurra non ha lasciato scampo a Karolina Pliskova vincendo il suo primo WTA 1000, terzo titolo della sua carriera dopo Hertogenbosch 2015 e Linz nel 2018 (entrambi dei 250).
Sul cemento di Montreal (montepremi di 1.835.490 dollari) la tennista marchigiana ha liquidato la ceca – futura n.4 del mondo – con un perentorio 6-3 7-5 al termine di una partita perfetta e centra così il bersaglio grosso al primo tentativo, diventando la seconda italiana a conquistare un “Tier I”  a distanza di sette anni dal trionfo di Flavia Pennetta a Indian Wells, nel 2014.
Quella di Camila a Montreal è stata una marcia trionfale, chiusa col 6-3 7-5 in un’ora e 42’ contro la ceca, numero 6 del mondo. Giorgi in tutto il torneo ha ceduto un solo set, in semifinale contro Jessica Pegula. Per il resto percorso netto, che la riporta nella top 50 del mondo.
E dire che fino a pochi mesi fa in molti erano pronti a scommettere che la sua carriera fosse arrivata ai titoli di cosa. Da tempo non arrivavano i risultati e lei stessa aveva dichiarato di pensare quasi più alla moda che al tennis. Da tempo il suo profilo Instagram era più simile a quello di una modella che di una tennista. Poi il bel cammino alle Olimpiadi e quindi questo incredibile successo a Montreal. Sì, Camila è tornata.

Che balzo in classifica

Camila Giorgi farà un bel salto in classifica. Dalla posizione numero 71 eccola al 34^posto della graduatoria mondiale.
Sono molto felice – le prime parole di Camila, in francese e tra le lacrime – è stata una settimana pazzesca, indimenticabile. Ringrazio papà (che è anche il suo allenatore ndr), mia mamma e chi mi sopporta… Che dire, è davvero un momento fantastico per l’Italia!
Bentornata Camila!