Sport rotellistici

Carolina Kostner: “Dolore troppo forte, a gennaio mi opererò all’anca”

Carolina Kostner andrà presto sotto i ferri. La stella azzurra del pattinaggio su ghiaccio dovrà infatti subire un intervento chirurgico all’anca sinistra, che nell’ultimo anno le ha procura crescenti fastidi e dolori.
Carolina KCostner che compirà 33 anni a febbraio andrà in sala operatoria a fine gennaio.
L’annuncio l’ha fatto lei stessa in diretta Facebook da Ortisei dove sta trascorrendo con la famiglia gli ultimi giorni dell’anno.  “Come molti di voi sanno – ha detto Carolina – sto lottando con il dolore all’anca da un po’ di tempo. Mi ha tenuto lontano da molti eventi. Insieme al mio staff medico, abbiamo deciso che alla fine di gennaio sarò sottoposto ad un intervento chirurgico all’anca. Vi terrò aggiornati sulla riabilitazione! L’obiettivo è quello di tornare sul ghiaccio il prima possibile!! Grazie per il vostro sostegno!“.
Qualche settimana fa Carolina Kostner è stata la madrina dei Golden Skate Awards 2019 a Milano dove ha premiato lo spagnolo Javier Fernandez come migliore dell’anno.
Sto cercando di recuperare dall’infortunio, ma i tempi sono più lunghi di quanto pensassi. Sappiamo tutti che dopo i 30 anni il fisico cambia, ed io devo andare con i tempi, non posso fare Wonder Woman. Inoltre l’ aspetto umano del mio sport è sempre stato fondamentale per me, in qualsiasi modo io torni sul ghiaccio accettero i miei limiti“.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare